In 70mila manifestano a Praga per dire no alla guerra e alle sanzioni alla Russia.

Circa 70mila persone ieri sono scese in piazza Venceslao a Praga per protestare contro la “subalternità” del Paese alla NATO, le sanzioni alla Russia e il Governo di Petr Fiala, anch’esso a favore del pieno supporto politico e militare allo Stato ucraino.

Una manifestazione controversa dove non sono mancate, tra i sostenitori, le bandiere della Federazione Russa e delle Repubbliche Popolari di Donetsk e Luhansk – riconosciute lo scorso 22 febbraio – e le critiche verso gli organizzatori di quella che è stata definita dall’Esecutivo Fiala come una dimostrazione a sostegno del regime di Vladimir Putin.

Foto di Antonio Cansino da Pixabay

LEGGI ANCHE:  Il nuovo concetto strategico al centro dei lavori dell’Assemblea parlamentare della Nato.