Illeciti ambientali, oltre 1000 sanzioni in 7 mesi a Sassari.

I rifiuti che riempivano una intera motocarrozzetta buttati sulle strisce pedonali, all’altezza dello scivolo per l’attraversamento. Un record di inciviltà per il millesimo sanzionato dalla Polizia locale di Sassari con l’ausilio delle fototrappole distribuite in tutto il territorio comunale.

Questo è stato soltanto l’ultimo episodio di inciviltà rilevato da aprile a fine ottobre dal comando di via Carlo Felice, come confermato dai numeri degli illeciti, ben 1076 sanzioni per oltre 250mila euro di sanzioni.

La massima incidenza, ricordano dalla Polizia locale, si è avuta nel mese di maggio, 340 multe, mentre a ottobre si sono registrati cento conferimenti illeciti. Inoltre il ritiro dei rifiuti abbandonati per terra rappresenta un ulteriore costo per la collettività. Le sanzione vanno da un minimo di 70 euro per chi usa sacchi non trasparenti, fino ai 500 per chi abbandona al suolo i rifiuti.

LEGGI ANCHE:  Fascicolo sanitario elettronico, Nieddu: “Avviata la sperimentazione"