Il Consiglio stabilisce la composizione del futuro Parlamento europeo.

Il Consiglio europeo ha adottato la propria decisione sulla composizione del Parlamento europeo. Atto che stabilisce il numero di rappresentanti in ciascuno Stato membro da eleggere, il prossimo giugno 2024, al Parlamento europeo per la legislatura 2024-2029.

Saranno 720* i seggi nel ‘nuovo’ Parlamento europeo in considerazione dei cambiamenti demografici negli Stati membri dell’UE. Seggi aggiuntivi sono stati assegnati al Belgio (+1), Danimarca (+1), Irlanda (+1), Spagna (+2), Francia (+2), Lettonia (+1), Paesi Bassi (+2), Austria (+1), Polonia (+1), Slovenia (+1), Slovacchia (+1), Finlandia (+1). Difficile, in questa occasione, attribuire nuovi seggi ad un Paese in piena regressione demografica come l’Italia.

LEGGI ANCHE:  Parlamento europeo: "Colpire i responsabili della morte di Mahsa Amini".

Nella sua decisione, ancora, il Consiglio europeo ha invitato l’autorità di bilancio e la Commissione a garantire che l’aumento del numero di seggi sia neutrale dal punto di vista del bilancio generale dell’Unione.

Secondo il Trattato sull’Unione europea, il numero dei deputati al Parlamento europeo non può superare i settecentocinquanta (750), più il Presidente (+1).

*Numero di deputati per Stato membro 2024-2029: Belgio 22, Bulgaria 17, Repubblica Ceca 21, Danimarca 15, Germania 96, Estonia 7, Irlanda 14, Grecia 21, Spagna 61, Francia 81, Croazia 12, Italia 76, Cipro 6, Lettonia 9, Lituania 11, Lussemburgo 6, Ungheria 21, Malta 6, Paesi Bassi 31, Austria 20, Polonia 53, Portogallo 21, Romania 33, Slovenia 9, Slovacchia 15, Finlandia 15, Svezia 21.

LEGGI ANCHE:  Africa, Bilde: "Cina detiene 21% debito africano".

foto multimedia.europarl.europa.eu