Gara 3 contro Brescia. La Dinamo allunga la striscia positiva.

La Dinamo di Bucchi domina Brescia superandola 98-68, portandosi a 2-1 nella serie dei quarti di finale playoff. Gara 3 con il solito starting five con Robinson da playmaker, Kruslin, Burnell, Bendzius e Bilan. Magro gioca subito i pezzi da novanta con John Brown da centro insieme a Gabriel da n.4 con Mitrou-Long, Della Valle e Petrucelli sul perimetro.

Atmosfera delle grandissime occasioni, Kruslin va a faccia faccia su Mitrou-Long e difende alla “morte”, la Dinamo è carica a mille. Petrucelli mette Brescia in partita con 6 punti consecutivi (12 dei primi 14), Sassari difende, sportellate tra Brown e Bilan, si va a velocità folli, il Banco spinge la transizione e fa male, ma la Germani è pronta a rispondere nonostante l’infortunio ad un gomito a Della Valle. Il Banco non riesce ad essere continuo difensivamente, ma tiene botta, Diop e Trier fanno il lavoro sporco, Sassari non fa canestro da 3 punti ma è lì ad un’incollatura.

Nel secondo quarto Brescia segna solo 4 punti in 5’, la Dinamo difende da vera squadra e conquista rimbalzi offensivi preziosi. Kruslin è pazzesco sui due lati del campo e realizza la prima tripla di Sassari, Gentile rischia la spalla poi guida il break che costringe Magro al time out (36-29). John Brown si infila sugli scarichi, però Sassari produce il massimo sforzo nella sua metà campo, solo 5 perse con 5 rimbalzi offensivi grande identità difensiva (5 stoppate). Burnell si mette definitivamente nel match con tripla e schiacciata, il Banco ha 4 giocatori con 2 falli, ma Kruslin è straordinario e realizza prima la tripla del +10 poi quella del massimo vantaggio sul 47-34 allo scadere del 2° quarto che fa esplodere il pubblico del PalaSerradimigni.

LEGGI ANCHE:  Ritiro a Pejo, Leonardo Semplici: "Lavorare per costruire la nostra identità".

La Dinamo entra con grande intensità, c’è Moss per Magro, ma il Banco parte con un pazzesco 9-0 firmato dalla difesa di Kruslin e Robinson e dal post basso di Burnell (56-34). Brescia prova a reagire ma la squadra di Bucchi non molla un centimetro e tiene i lombardi ancora a 4 punti in 5’ (13 punti in 15’ concessi). Petrucelli e Moss commettono 4 falli, la Germani fa una fatica incredibile a fare canestro, Sassari raggiunge addirittura il +29 con 4 punti consecutivi di Diop.

Gara 3 finisce al 30’ con le squadre che vanno con le rotazioni, Burnell ha grandissima carica emotiva, Logan e Robinson fanno spettacolo, Diop e Treier guadagnano minuti preziosi, Sassari si porta 2-1 nella serie giocando una partita straordinaria, dominata difensivamente e chiusa con due micidiali parziali, il primo in chiusura di primo tempo e poi subito dopo l’intervallo.

LEGGI ANCHE:  Dinamo: vittoria contro Brescia nella Gara 2.

Dinamo Sassari- Leonessa Brescia 98-68

Dinamo Sassari: Robinson 13 (3/3 2p 2/2 3p 6 ass), Kruslin 20 (2/2 2p 4/6 3p), Burnell 15 (5/5 1/3), Bendzius 7 (1/2 0/2), Bilan 9 (4/9 2p 8 rbs), Gentile 7 (2/6 0/1 7 rbs 7 ass), Logan 13 (2/3 3/6), Devecchi, Treier 4 (1/3 3p), Diop 10 (5/6 0/2), Gandini, Pitirra (0/1 3p). All.Bucchi.

Leonessa Brescia: Mitrou-Long 9 (3/8 2p 0/7 3p), Della Valle (0/1 0/1), Petrucelli 16 (0/3 3/5 7/7 tl), Gabriel (0/2 0/3), Burns 6 (1/3 2p), Laquintana 7 (2/7 0/1), Moss 6 (2/2 2p), Parrillo 3 (0/1 1/2), John Brown III 18 (9/14 2p), Cobbins 2 (1/2 2p), Eboua, Mobio. All.Magro.

foto Luigi Canu commons wikimedia

LEGGI ANCHE:  Dinamo. Edoardo Casalone presenta la sfida con Venezia.