35 anni di mobilità giovanile europea, Regione Marche: “Buon compleanno Erasmus”.

Una festa, con tanti studenti delle scuole marchigiane a celebrare l’Europa – come è tradizione nel mese di maggio – e i 35 anni dell’Erasmus, il progetto europeo di scambi internazionali che vede protagonisti per l’appunto i giovani.

Ad ospitare l’evento è stata la Regione Marche, nella sede di Palazzo Raffaello, ad Ancona: “Oggi è una giornata importante – ha ricordato l’assessore regionale al Bilancio Guido Castelli –. Abbiamo voluto celebrare la Festa dell’Europa proprio ricordando quello che è stato uno degli elementi che negli ultimi anni ha più fortemente qualificato l’impostazione europea per i giovani: l’Erasmus. Personalmente non ho avuto la possibilità di far parte della generazione Erasmus ma ho constatato quanto la cittadinanza europea abbia potuto confidare su quel clima che è anche spirituale, sentimentale e di entusiasmo giovanile che ha determinato il successo di questo progetto”.

Festa dell'Europa, Erasmus
Festa dell’Europa, Erasmus

“L’Erasmus ci ricorda – ha continuato Castelli – che l’Europa non può essere solo un’entità economica, che non è solo il mercatismo e il libero scambio che può segnare il destino di un’aggregazione di cui abbiamo bisogno, tantissimo, e lo capiamo ora in tempi di guerra, ma che necessariamente si deve fondare anche sulle comuni radici spirituali. Le radici dell’Europa sono antiche e lontane, le possiamo rivivificare se insieme alle regole mettiamo anche lo spirito e i popoli”.

LEGGI ANCHE:  Giovani, Boccia: "Grande fiducia in generazione digitale".