Fusione Aeroporti sardi: parere negativo dalla Corte dei Conti.

“Il parere negativo della Corte dei Conti sulla delibera della Camera di Commercio di Cagliari-Oristano che riguarda l’aumento di capitale della holding Ligantia, e quindi il progetto di fusione degli aeroporti sardi, è un’altra decisione importante che tutela il diritto alla mobilità dei sardi”.

Lo ha affermato il Presidente del Consiglio regionale Michele Pais ad Alghero al margine della Conferenza dei Presidenti delle Assemblee legislative e delle Province autonome.

“Ora la Camera di Commercio, se intende procedere nonostante la decisione della Corte, dovrà motivare in maniera analitica le ragioni che hanno portato ad adottare la delibera n. 48 del 2023”.

Dunque, un nuovo parere negativo incombe sulla società unica che vorrebbe gestire i tre aeroporti della Sardegna. Uno stop che aveva visto una dura presa di posizione della Regione contro questa paventata fusione che ha da subito rivendicato una adeguata partecipazione azionaria.

LEGGI ANCHE:  Performance del Bilancio Ue, la Commissione è più ottimista della Corte dei Conti.

“Oggi più che mai trovano conferme le strategie portate avanti dal Presidente Solinas e dall’assessore Moro che condivido e sostengo – ha concluso il Presidente Pais – che reclamano il ruolo regia della Regione Sardegna in materia di trasporti”.

foto Aeroporti di Roma spa