Formazione, 345mila euro per tirocini all’estero nel 2024.

La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell’assessora al Lavoro, istruzione e formazione, Alessia Rosolen, ha approvato l’avviso pubblico per l’accesso al sostegno ai tirocini extracurriculari all’estero nel 2024, per complessivi 345mila euro.

“È una misura di successo che intendiamo continuare a promuovere anche alla luce dei risultati conseguiti negli anni. Tra il 2017 e il 2023 sono stati finanziati 336 percorsi. Le mete di destinazione hanno coperto 26 dei 30 Paesi aderenti alla rete
Eures. Le aziende ospitanti, tra cui alcune sedi estere di imprese private italiane, imprese private con sede legale all’estero e istituzioni pubbliche e comunitarie, sono per il 95% piccole e medie imprese”, ha spiegato l’assessora, sottolineando
inoltre l’alta professionalità delle figure coinvolte “tra chi accede ai tirocini vi sono chimici, ingegneri, commerciali, architetti, digital marketers, legali, biologi, traduttori e interpreti, esperti di relazioni internazionali, web and graphic
designers, psicologi, ingegneri sismici, esperti di tecnologie video e audio, botanici, progettisti comunitari, fotografi, cuochi, organizzatori di eventi, esperti di comunicazione. Un ventaglio ampio di profili che ottengono un’ottima occasione di formazione”.

LEGGI ANCHE:  Scongiurato lo sciopero dei benzinai. Sindacati: "Il Governo ci ascolti"

Nel 2023 l’età media dei partecipanti è stata pari a 28 anni (nel 2022 era di 28,5); la partecipazione di genere è equamente
distribuita tra uomini e donne (nel 2022 prevalevano le donne); il 90% dei partecipanti ha un titolo di laurea (triennale o
magistrale) e la durata media del tirocinio è di 5 mesi. I tirocinanti provengono da tutta la regione.

I beneficiari della misura sono soggetti disoccupati ai sensi della normativa nazionale e regionale, residenti in Friuli Venezia Giulia, con età superiore ai 18 anni compiuti. La durata del tirocinio deve essere compresa tra un minimo di 3 ed un massimo di 6 mesi.

Per il 2024 la domanda, corredata dalla Convenzione di tirocinio e dal Programma individuale di tirocinio può essere presentata dalle ore 10:00 del 8 febbraio 2024 alle ore 23:59 del 31 ottobre 2024, su piattaforma telematica con accesso SPID, prima dell’avvio del tirocinio.

LEGGI ANCHE:  Giovani, tempo di 'saldi' elettorali da parte del PD.

L’indennità di mobilità può essere integrata con altre fonti finanziarie, provenienti da fondi europei destinati all’attuazione di progetti e programmi della rete Eures, a sostegno di ulteriori opportunità legate al percorso all’estero, quali approfondimento linguistico, programmi di integrazione in favore delle imprese/soggetti ospitanti, primi costi di trasferimento, colloquio in presenza, benefici a supporto di bisogni speciali (disabilità, svantaggio socio-economico).