Fallimenti in Italia: in aumento del 2,8%.

Aumentano i fallimenti di impresa in Italia. Su base congiunturale nel Paese si è registrato un incremento delle “chiusure aziendali” pari al 2,8%. L’unico trend positivo rilevato dall’Istat nell’ultimo trimestre, riguarda il settore dell’industria (+2,7%). Le contrazioni più evidenti sono quelle nelle costruzioni, che scendono dell’8,0% rispetto al primo trimestre dell’anno e quelle dei servizi di informazione e comunicazione (-8,5%).

Anche in termini tendenziali, le registrazioni complessive risultano in calo (-1,6%). Le costruzioni, i trasporti e i servizi di informazione e comunicazione registrano diminuzioni particolarmente accentuate, pari rispettivamente a -12,1%, -10,7% e -9,1%. Variazioni positive si rilevano nei servizi di alloggio e ristorazione (+9,4%), nel commercio (+3,9%) e nei servizi finanziari, immobiliari, professionali,supporto alle imprese (+1,6%).

LEGGI ANCHE:  Cereali, quali varietà coltiveremo domani?