Esteri. Cina e Afghanistan verso una rinnovata cooperazione internazionale.

Il ministro degli Esteri cinese, Wang Yi, ha incontrato giovedì a Kabul il mullah Abul Ghani Baradar, vice primo ministro ad interim del governo ad interim dei talebani afghani. Entrambe le parti, nel corso dell’incontro bilaterale, si sono impegnate a condurre una cooperazione economica tra i due Paesi.

Durante l’incontro, Baradar ha affermato che “l’Afghanistan è un Paese indipendente ed è disposto a stabilire relazioni amichevoli con tutti i Paesi del mondo. Il governo dei talebani è un sistema responsabile”, ha dichiarato Baradar.

Tra i punti dell’incontro, l’esportazione delle materie prime afghane verso il mercato cinese e gli investimenti delle imprese cinesi nel Paese dell’Asia centrale. “L’Afghanistan è disposto a sfruttare il suo vantaggio geografico e partecipare pienamente alla costruzione della nuova via della seta, in modo da diventare un ponte per l’interconnettività regionale”, ha aggiunto l’esponente talebano.

LEGGI ANCHE:  Afghanistan, l'analisi dell'UNICEF sulla segregazione formativa femminile.

Da parte sua, Wang ha affermato che l’amicizia tra Cina e Afghanistan ha una lunga storia. “La Cina non interferirà negli affari interni dell’Afghanistan. Speriamo che l’Afghanistan continui a lavorare per una struttura politica inclusiva, attuare politiche prudenti, salvaguardare i diritti e gli interessi di donne e bambini e dimostrare la tolleranza dei musulmani”.

“La Cina accoglie con favore la partecipazione attiva dell’Afghanistan alla costruzione congiunta della Belt and Road – ovvero la strategia globale di sviluppo e la connettività interregionale, nonché il fulcro della politica estera del leader cinese Xi Jinping – ed è pronta ad estendere il corridoio economico Cina-Pakistan all’Afghanistan, replicare buone pratiche e rendere l’Afghanistan un ponte per la connettività regionale”, ha detto Wang.

LEGGI ANCHE:  Afghanistan, Stefania Pucciarelli: "Difficile credere alle promesse dei talebani".

foto Hamidghazniwal Creative Commons Attribution-Share Alike 4.0 International