Decreto Energia. La Regione deposita il ricorso al Tar del Lazio.

La Regione Sardegna ha inoltrato il ricorso al Tar del Lazio contro il Decreto Energia del Governo Draghi che, per il Governatore Christian Solinas, mortifica l’autonomia energetica e condanna la Sardegna a sopportare nuovi handicap” determinando inoltre ” un costo dell’energia più alto, mediamente del 30%, rispetto al resto del Paese”.

Alla base del ricorso, spiega Solinas, ci sarebbe la palese “violazione del principio di leale collaborazione” e “l’assenza di una previa intesa con la Regione in ordine a interventi strutturali che riguardano la vita dei cittadini e delle imprese”.

Un atto che introduce ancora per Solinas “un servizio ingiustamente differenziato tra le diverse zone geografiche dell’isola e con tariffe differenziate”, confermando “una violazione del principio di insularità”, introdotto proprio oggi in Costituzione dopo il via libera in seconda lettura da parte della Camera dei Deputati.

LEGGI ANCHE:  Presidente Solinas: "Via libera al DDL Semplificazione"

foto Sardegnagol riproduzione riservata