Crollo all’università di Cagliari, Deriu: “Giovani vittime invisibili della società”.

“Il crollo dell’Aula magna di via Trentino è la triste fotografia delle condizioni in cui versano da tempo le strutture dell’Università di Cagliari, nelle quali ogni giorno è in serio pericolo la vita di tantissimi studenti e studentesse. Chiedo che sia convocato immediatamente il Consiglio regionale per un dibattito alla presenza del presidente della Regione”. Così Roberto Deriu, consigliere regionale del Partito Democratico, ha commentato il cedimento che ha interessato ieri lo stabile dell’Università di Cagliari.

“Da troppo tempo denuncio le condizioni di diversi stabili dell’Università di Cagliari che cadono a pezzi – dichiara Deriu –. Ricordo che solo alcuni mesi fa dalla mensa di piazza Michelangelo sono crollati pezzi di soffitto mentre alcuni studenti erano intenti a consumare la cena. E quello era soltanto l’ultimo grave episodio accaduto nel giro di poco tempo”.

LEGGI ANCHE:  Consiglio dei ministri. Le nuove disposizioni sul prezzo dei carburanti.

“La situazione era allarmante già allora, adesso si è oltrepassato ogni limite con i nostri continui richiami caduti nel vuoto – prosegue il consigliere del PD –. Solo un colpo di fortuna ha impedito che ieri ci fossero feriti o addirittura morti. Non si può aspettare che succeda qualcosa di ancora più grave prima di risolvere i numerosi problemi che riguardano i nostri giovani che devono poter vivere e studiare in una Università sicura”.

“Ritengo doveroso – conclude Roberto Deriu – che il Consiglio regionale sia convocato d’urgenza e che si affrontino una volta per tutte i temi riguardanti l’Università, il diritto allo studio e la condizione dopo la pandemia dei giovani che, ricordiamolo sempre, rappresentano il futuro e non devono continuare ad essere le vittime invisibili della nostra società”.

LEGGI ANCHE:  Tratto Macomer-Olbia, Deriu: "Folle chiudere la tratta ferroviaria".

foto Sardegnagol riproduzione riservata