Covid-19 in Cina, Schillaci riferirà oggi in Consiglio dei ministri.

“Il ministro della Salute, Orazio Schillaci, già dalle prime notizie, sta seguendo con la massima attenzione gli sviluppi della nuova ondata Covid-19 in Cina. Da venerdì scorso si è confrontato con la Cabina di regia dell’ISS per il monitoraggio sull’andamento dei contagi Covid-19”. Reca questo messaggio la nota ministeriale sulla recente recrudescenza dei casi di Covid-19 in Cina e sul controllo nei principali aeroporti italiani dei passeggeri provenienti dal Paese asiatico.

“Da sabato 24 dicembre a oggi – ricordano dal dicastero – il ministro ha seguito con attenzione l’esito dell’esecuzione dei tamponi sui passeggeri in arrivo a Malpensa provenienti dalla Cina e ha raccomandato il sequenziamento di tutte le varianti che possono emergere dai tamponi”.

LEGGI ANCHE:  Energia, autotrasporto, Ucraina e imprese: le ultime misure del decreto-legge approvato dal Consiglio dei ministri.

In queste ore il ministro Schillaci sta valutando la possibilità di disporre il tamponamento obbligatorio per tutti i passeggeri provenienti dalla Cina: “La sorveglianza e la prevenzione, attraverso il sequenziamento, sono fondamentali per individuare con tempestività eventuali nuove varianti che possano destare preoccupazione e che, al momento, non risultano in circolazione in Italia”.

Sul tema oggi pomeriggio Schillaci riferirà in Consiglio dei Ministri.

foto Aeroporti di Roma spa