Covid-19: 47,5 miliardi alle regioni europee.

Oggi, il Parlamento europeo, con 654 voti favorevoli, 23 contrari e 17 astensioni, ha dato il proprio via libera ai fondi extra per le regioni europee in risposta alla pandemia dell’ultimo anno. Gli aiuti saranno erogati attraverso i Fondi strutturali dell’UE: 37,5 miliardi di euro per il 2021 e 10 per il 2022.

Il piano di aiuti, che si inserisce all’interno dell’iniziativa REACT-EU ammetterà al finanziamento i progetti delle regioni d’Europa dal 1° febbraio 2020, le cui risorse verranno da Next Generation EU, lo strumento dell’Unione europea per la ripresa.

I paesi UE potranno destinare parte delle risorse al Fondo sociale europeo, al Fondo per gli aiuti europei agli indigenti (FEAD) e all’Iniziativa a favore dell’occupazione giovanile e ai programmi transfrontalieri (Interreg). Gli investimenti si concentreranno sui settori più colpiti dalle ripercussioni economiche della pandemia.

LEGGI ANCHE:  L'agenda settimanale del Parlamento europeo: vaccini, media e Stato di diritto.

Foto Parlamento Europeo