Coppa Italia, il Cagliari supera il turno. 3-1 al Pisa.

3-1 al Pisa e obiettivo qualificazione centrato. Questo in sintesi il risultato dei trentaduesimi di Coppa Italia andato in scena ieri sera all’Unipol Domus, dove i rossoblù hanno dominato chiudendo la gara già nel primo tempo con tre gol. Nel secondo tempo la marcatura di Masucci ha poi chiuso il risultato sul definitivo 3-1, grazie al quale il Cagliari affronterà, nei sedicesimi di finale a dicembre, il Cittadella. Positive le prove dei due nuovi acquisti, Dalbert e Strootman, già bene integrati nel gioco della squadra.

Cagliari schierato dal primo minuto con Cragno in porta, Walukiewicz, Godin e Carboni in difesa,Zappa, Deiola, Strootman, Marin e Dalbert in mezzo e coppia offensiva Joao Pedro – Pavoletti.

Cagliari subito pericoloso in avanti e al 2’, lanciato da un tiro in profondità di Strootman, Joao Pedro, complice l’errore del portiere Nicolas, insacca la porta dei toscani. Entusiasmo, però, subito frenato da Manganiello, dopo il consulto VAR, per fuori gioco del brasiliano.

LEGGI ANCHE:  "BeAsOne", accordo Fondazione di Sardegna e Fondazione "Carlo Enrico Giulini".

Gol annullato, poco dopo per off side, anche a Lucca del Pisa. Al 20’ ottima chiusura di Nicolas sulla conclusione di Dalbert. Preludio del gol: al 28’ azione corale tra Joao Pedro e Marin, il rumeno dopo aver vinto un rimpallo si presenta solo davanti a Nicolas: dribbling sul portiere e pallone depositato in rete. 1-0 per i rossoblù.

Sempre Marin da calcio d’angolo innesca al 36′ l’azione del raddoppio: deviazione di testa di Godin, il pallone sbatte addosso a Caracciolo che devia sotto la traversa della propria porta. 2-0.

Nel finale del recupero del primo tempo i padroni di casa chiudono la gara con il terzo sigillo: cross dalla sinistra di Carboni, dalla parte opposta Deiola in acrobazia al volo scaraventa in rete.

Nella ripresa nel Pisa entra Marius Marin per Quaini. Gli ospiti vanno vicini al gol al 52’ con un tiro a giro di Marsura, di poco fuori. Nuovo cambio per gli ospiti al 61’, con Touré e Masucci per Gucher e Lucca; al 65’ dentro un ex, Leverbe, per l’acciaccato Birindelli.

LEGGI ANCHE:  Riprendono gli allenamenti ad Asseminello: personalizzato per Carboni.

Al 67’ il Pisa accorcia le distanze: angolo dalla sinistra, Masucci svetta nel mucchio e di testa viola la porta di Cragno.

Nel Cagliari Semplici sostituisce Ceppitelli e Lykogiannis per Carboni e Godin. All’82’ il sardo Mastinu nel Pisa rileva Sibili.

Occasione rossoblù all’85’: punizione di Lykogiannis dalla sinistra, arriva Ceppitelli in spaccata, deviazione non di molto fuori dallo specchio.

All’87’ Pavoletti e Joao Pedro lasciano il posto a Simeone e Pereiro e al 95’ Altare rileva Marin.

Nel post partita il commento di mister Semplici: “I ragazzi hanno fatto buone cose, l’approccio è stato convincente, nel secondo tempo siamo un po’ calati ma era anche normale. Tutto sommato sono soddisfatto, dobbiamo migliorare in alcune cose, in primis sulla mentalità che voglio trasmettere ai giocatori. Alcuni ragazzi sono arrivati dopo, altri hanno avuto dei problemini durante la preparazione, ma la squadra è in crescita e mancano ancora nove giorni all’inizio del campionato”.

LEGGI ANCHE:  Serie A. Il Cagliari ora è saldamente ultimo in classifica.

Archiviata adesso la pratica Coppa Italia, lunedì prossimo, sempre tra le mura casalinghe, il Cagliari ospiterà lo Spezia per la prima di campionato.

Cagliari-Pisa 3-1

Cagliari: Cragno, Walukiewicz, Godin (77’ Ceppitelli), Carboni (77’ Lykogiannis), Zappa, Deiola, Strootman, Dalbert, R. Marin (95’ Altare), Pavoletti (87’ Simeone), Joao Pedro (87’ Pereiro) – A disposizione Aresti, Radunovic, Obert, Biancu, Oliva, Cerri, Ceter. All.: Semplici.

Pisa: Nicolas, Berra, Caracciolo, Hermansson, Birindelli (65’ Leverbe), De Vitis, Quaini (46’ M. Marin), Gucher (61’ Tourè), Sibilli (82’ Mastinu), Marsura, Lucca (61’ Masucci) – A disposizione Livieri, Dekic, Cohen, Fischer, Izzillo, Cisco, Piccinini. All.: D’Angelo.

Arbitro: Manganiello di Pinerolo.

Assistenti: Dei Giudici di Latina e Grossi di Frosinone.

Addetti al VAR: Mariani di Aprilia e Margani di Latina.

Marcature: 28’ Marin, 36’ autogol Caracciolo, 45+3 Deiola, 67’ Masucci.

foto Cagliari Calcio