Contro il Napoli partita della svolta

Rolando MaranTra i 20 convocati per la gara contro il Napoli mancano gli infortunati Cacciatore, Faragò, Pavoletti e Rog e lo squalificato Nainggolan. Torna però dopo una lunga assenza il capitano Ceppitelli. “Ha un minutaggio ridotto, viene da una lunga assenza ma è a disposizione”, afferma il tecnico Rolando Maran.

Sulle ultime vicende della squadra Maran ha voluto dare il proprio contributo per fare ulteriore chiarezza sul caso Pavoletti: “Veniamo da una settimana complicata. Voglio innanzitutto esprimere tutto il mio dispiacere per quanto capitato a Leo e rivolgergli un grosso in bocca al lupo: cercheremo di fare del nostro meglio per aiutarlo a superare un momento così difficile. Sono state dette alcune cose che ci hanno fatto male ma tutto ciò ha avuto l’effetto di fortificare il gruppo. Per me è stato un piacere vedere i ragazzi reagire così, in questa maniera forte, il Presidente ci è stato molto vicino. Vedere come abbiamo lavorato sul campo mi dà energia e ottimismo per affrontare una gara tanto importante, davanti al nostro pubblico che, sono convinto, ci sosterrà come sempre”.

LEGGI ANCHE:  Calciomercato, Carboni al Monza.

La gara di domenica richiederà uno sforzo straordinario per Maran: “Affrontiamo una grande squadra che sta dietro di noi in classifica soltanto per caso ma che ha in organico dei giocatori fantastici e che anche recentemente ha fatto vedere il suo valore. Saranno importanti il cuore, la partecipazione, il coraggio. Dovremo fare qualcosa di straordinario, mettere in campo tutto ciò che abbiamo. Deve essere una opportunità da sfruttare, sia per il momento che attraversiamo, sia per il valore dell’avversario”.

Rolando Maran“Abbiamo il sesto miglior attacco del campionato, vuol dire che abbiamo costruito molto. Vero che allo stesso tempo abbiamo pure concesso troppo e questo non va bene. Starà a noi dimostrare di che pasta siamo fatti e cosa saremo capaci di fare di fronte al Napoli. Dobbiamo essere bravi a giocare la nostra partita e rendere efficaci le nostre armi, concretizzando alcune situazioni che ultimamente abbiamo sfruttato poco. Nelle ultime cinque gare secondo i dati di indice di pericolosità siamo secondi dietro l’Atalanta: vuol dire che la squadra crea molte occasioni. Dobbiamo cercare di concedere meno ma non a scapito di una mentalità offensiva che fa parte delle nostre prerogative”.

LEGGI ANCHE:  Il Cagliari incontra le "streghe" di Benevento. Liverani: "Contendente di alto rango".

Dopo 9 giornate in chiaroscuro dove il Cagliari ha raccolto poco in campionato, Maran ha precisato il punto sul suo operato: “Se mi sento in discussione in caso di sconfitta? Sono abituato a mettermi sempre in discussione, anche quando vinco. All’andata la vittoria a Napoli ci diede grande consapevolezza e per noi questa sfida di domenica rappresenta una grande opportunità”.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.