Contributi per gli affitti: pubblicato il bando per gli studenti sardi.

Pubblicato, sul sito della Regione Autonoma della Sardegna, il Bando per l’attribuzione di contributi fitto-casa per l’anno accademico 2022/23, a favore di studenti e studentesse sardi/e che frequentano corsi universitari in Atenei ubicati fuori dalla Sardegna.

La richiesta di contributo deve essere presentata unicamente per via telematica mediante il sistema informatico on line appositamente predisposto dalla Regione (SUS – Sportello Unico dei Servizi), raggiungibile all’indirizzo: http://sus.regione.sardegna.it, a partire dal 25 gennaio 2023 e sino al 27 marzo prossimo.

Il Bando disciplina gli indirizzi e le modalità di attribuzione dei contributi destinati all’abbattimento dei costi relativi al canone di locazione, riservati agli studenti e studentesse sardi che, nel corso dell’anno accademico 2022/23, siano iscritti a uno dei seguenti corsi, organizzati da Università, Scuole e Istituti ubicati fuori dal territorio della Sardegna. Corso di Laurea triennale, di Laurea Magistrale o di Laurea Magistrale a ciclo unico. Corso accademico istituito presso Scuole o Istituti che costituiscono il Sistema dell’Alta Formazione Artistica, Musicale e Coreutica (AFAM). Corso istituito presso le Scuole Superiori per Mediatori Linguistici.  Corso istituito presso una qualsiasi Facoltà delle Università Pontificie e Corso istituito presso Università estere, autorizzate a rilasciare titoli di studio aventi valore legale sul territorio in cui operano e/o su tutta la Comunità Europea.

LEGGI ANCHE:  “Coriandoli di Storie” il libro di Roberto Brughitta.

Lo stanziamento disponibile per l’intervento è pari ad 1 milione e 800 mila euroa valere sulla competenza 2023 così come stabilito. Verrà suddiviso in modo proporzionale tra le categorie individuate al successivo in base al numero delle domande pervenute in ciascuna categoria. Le eventuali somme residue che dovessero rendersi disponibili dopo l’assegnazione dei contributi, verranno utilizzate per eventuali scorrimenti delle graduatorie. L’importo massimo che può essere concesso ad ogni studente è di 2.500 euro annui.

Possono partecipare al Bando gli studenti che, alla data di presentazione della istanza di contributo, siano in possesso dei requisiti e titoli d’accesso come la nascita in Sardegna e residenza nell’Isolaalla data di presentazione della istanza di contributo. nascita fuori dalla Sardegna e residenza nell’Isola, alla data di presentazione della istanza di contributo da almeno 5 anni. Appartenenza ad un nucleo familiare con ISEE non superiore a 35 mila euro. Possesso di un regolare contratto di locazione, valido per il 2022/23. Iscrizione, per l’anno accademico 2022/23, non oltre il 1° anno fuori-corso. Non essere beneficiari di una borsa di studio con lo status di “fuori sede” concessa dall’Ente per il Diritto allo Studio cui fa capo l’Ateneo presso il quale è attivato il corso di laurea frequentato. Il contributo fitto casa non potrà essere concesso nel caso in cui allo studente venga assegnato un posto alloggio gratuito da parte dello stesso Ersu di appartenenza.

LEGGI ANCHE:  Agricoltura: dal 20 luglio accesso diretto al Fondo di Garanzia.