Consiglio d’Europa, la Segretaria Generale al Ministero della Cultura.

Il ministro della Cultura, Dario Franceschini, ha incontrato oggi la Segretaria Generale del Consiglio d’Europa, Marija Pejčinović Burić, in vista dell’avvio del semestre della Presidenza italiana il prossimo 17 novembre. Al centro del cordiale colloquio è stato discusso il tema della cultura come uno degli argomenti scelti dall’Italia per il proprio semestre di presidenza insieme alla tutela dei diritti delle donne e dei minori e all’intelligenza artificiale e il suo impatto sui diritti umani.

In particolare, il ministro Franceschini ha manifestato la volontà italiana di mettere anche in questa occasione la cultura al centro della propria azione internazionale, come già avvenuto in occasione del G7 Cultura di Firenze nel 2017 e del G20 Cultura di quest’anno, conclusosi con la Dichiarazione di Roma.

LEGGI ANCHE:  Ministero della Cultura: pubblicato il concorso per nuovi dirigenti.

“L’Italia – ha dichiarato Franceschini – anche come presidenza di turno del Consiglio, intende continuare a puntare sulla cultura come strumento di dialogo tra i popoli. Per questo motivo nel corso della presidenza italiana, i lavori si concentreranno sulla valorizzazione delle Convenzioni di pertinenza del Consiglio d’Europa, quella di Faro sul valore del patrimonio culturale e quella di Nicosia sulla sua preservazione e tutela. Altro elemento all’attenzione è la promozione della libertà creativa nel contesto dell’Intelligenza Artificiale. Importante è anche proseguire sullo sviluppo di piattaforme europee dell’audiovisivo e di produzioni seriali europee, anche grazie al sostegno del fondo del Consiglio “Eurimages”.