Collaborazione Italia-Israele, incontro tra le rappresentanze parlamentari.

Si è svolto oggi, in videoconferenza, l’incontro tra il presidente della parte italiana del Gruppo di collaborazione parlamentare con la Knesset, Paolo Formentini, e il presidente della parte israeliana, Gideon Sa’ar. Il reciproco riconoscimento dell’amicizia tra i due Paesi e la volontà di rafforzarla ulteriormente, anche attraverso la diplomazia parlamentare, è stato l’incipit di un incontro estremamente proficuo, che ha toccato molti aspetti sia di politica internazionale sia relativi ai rapporti bilaterali.

In particolare, al centro dei colloqui, gli Accordi di Abramo e gli ultimi sviluppi, con il Bahrein ed il Sudan; lo scenario libico, rispetto al quale il presidente Formentini ha ribadito l’interesse italiano alla stabilizzazione del Paese. Sul piano energetico è stato affrontato il tema del gasdotto Eastmed, che potrebbe avere un alto potenziale per entrambi i Paesi. È stato, altresì, espresso dalle due parti un forte interesse a creare una partnership strategica tra Israele, quale start up Nation, e l’Italia, grande Paese manifatturiero.

LEGGI ANCHE:  Biodiversità: le nuove misure UE contro il traffico illegale di specie selvatiche.

“Vorrei più Israele in Italia e più Italia in Israele”, ha chiosato Formentini. Infine, i due presidenti hanno convenuto sulla necessità di non abbassare la guardia rispetto al contrasto all’antisemitismo in tutte le sue forme, ivi compresa le manifestazioni di odio contro Israele.

foto Manfred Heyde, commons wikipedia