Campagna antincendi 2021, Riformatori Sardi: “Distribuzione più equilibrata dei Canadair”.

Scongiurare ritardi nelle operazioni di spegnimento degli incendi e garantire un’adeguata copertura territoriale nelle aree dove si registra la percentuale di focolai più alta, è l’obiettivo dei Riformatori Sardi per la stagione estiva 2021. 

Per questo i consiglieri del gruppo Sara Canu, Aldo Salaris e Michele Cossa – considerato che nell’anno 2020 i tre aerei antincendio Canadair a disposizione della Regione Sardegna erano tutti dislocati nell’aeroporto di Olbia – hanno presentato un’interrogazione al Presidente Solinas e all’Assessore alla difesa dell’ambiente Lampis, per chiedere una distribuzione più equilibrata nell’intero territorio, proponendo che i mezzi siano presenti anche ad Alghero e a Cagliari e, nel caso, chiedendo una quarta unità per una maggiore e ulteriore copertura. 

LEGGI ANCHE:  Charter nautico, Salaris: "Dare risposte al settore"

Richiesta motivata dai dati contenuti nei report giornalieri della scorsa stagione antincendio 2020, dove è stata rilevata la più alta percentuale di incendi nel Sud Sardegna: circa il 65% dell’intero numero di focolai nell’Isola.

“È per questo motivo – spiegano i tre consiglieri – che in previsione della campagna antincendi 2021 si ritiene doveroso essere in grado di poter fronteggiare in breve tempo situazioni di emergenza, in modo tale da assicurare la tutela del patrimonio boschivo, ambientale e naturalistico”.