Cagliari: sequestrati 50 chili di stupefacenti.

Gli investigatori della Squadra Mobile, Sezione Reati contro il Patrimonio, hanno proceduto all’arresto di un ventisettenne, incensurato, residente nel centro abitato di Assemini.

Una volta bloccato, prima dell’inizio delle operazioni, l’uomo ha dichiarato di essere un odontotecnico e che all’interno della cantina di Sestu, dove usava recarsi, deteneva unicamente il materiale necessario per l’esercizio della libera professione. Ma un successivo controllo degli agenti ha consentito di trovare e sequestrare 38 kg di marijuana, 16 kg di hashish, un bilancino di precisione, una macchina per sottovuoto e la somma di circa 13.000 euro.

Si stima che il valore complessivo dello stupefacente, una volta immesso sul mercato, sarebbe stato di circa 1 milione di euro.

LEGGI ANCHE:  Aeroporto di Alghero, cittadina nigeriana arrestata per detenzione e trasporto di sostanze stupefacenti.

Grazie poi all’impiego dei cani antidroga della Guardia di Finanza, presso l’abitazione di residenza, in un locale adibito a caldaia, le Fiamme Gialle hanno poi rinvenuto ulteriori 7.500 €,  abilmente occultati nel porta cialde di una macchina del caffe e all’interno di una confezione di tonno in scatola.

Il ventisettenne, al termine degli accertamenti, è stato accompagnato presso la Casa Circondariale “Ettore Scalas” di Cagliari – Uta in attesa del giudizio di convalida.