Cagliari sconfitto al Ferraris.

3-0 a Genova. Il Cagliari riassapora l’amaro gusto della sconfitta contro la Sampdoria, brava a tenere compatte le linee e a chiudere ogni varco centrale.

Senza l’indisponibile Nainggolan, Zenga schiera dal primo minuto davanti a Cragno, i difensori Walukiewicz, Pisacane e Carboni, rientrato dalla squalifica, Nandez, Ionita, Birsa, Rog e Lykogiannis a centrocampo e la coppia Simeone-Ragatzu in avanti. 

Passa subito in vantaggio la Samp di Ranieri con Gabbiadini all’8, su assist di Jankto. Ci prova poco dopo il Cagliari con Nandez ma l’indonesiano Audero è attento.

I rossoblù provano a fare girare il pallone con azioni avvolgenti sulle fasce, specie sulla destra per Nandez, che gode di una discreta libertà. Al 29′ buona sponda di Ragatzu per Nandez, sinistro da fuori area potente ma centrale, para Audero. Interessante il cross di Lykogiannsi al 32′, Audero deve uscire e smanacciare il pallone fuori dalla portata di Simeone.

LEGGI ANCHE:  Udinese-Cagliari, Maran: “Non meritavamo di perdere”

Più concreta la Sampdoria che alla sua seconda azione offensiva passa nuovamente in vantaggio con Bonazzoli che parte palla al piede dalla trequarti e di sinistra da fuori area fa partire un rasoterra potente che si infila nell’angolo lontano, alla sinistra di Cragno.

Nella ripresa dentro Joao Pedro e Pereiro per Ragatzu e Ionita. Al 53′ il nuovo entrato Pereiro supera in dribbling tre giocatori doriani e calcia a rete: pallone fuori di poco. Sul capovolgimento di fronte, la Samp firma il tris: contropiede veloce, cross dalla sinistra di Jankto, Bonazzoli arpiona il pallone e lo spedisce al volo alle spalle di Cragno. Doppietta per il bomber di Manerbio.

LEGGI ANCHE:  BCL. La Dinamo saluta la competizione.

Al 57′ terza sostituzione per il Cagliari: Faragò rileva Walukiewicz. Passano due minuti, iniziativa di Joao Pedro che si accentra partendo da sinistra e poi calcia con forza, mandando alto.

Al 62′ su spiovente dalla destra, Lykogiannis controlla con un braccio servendo Simeone, tacco per Rog, che piazza il pallone nell’angolo, prodezza di Audero che ribatte, ma l’arbitro rileva l’irregolarità dell’esterno greco e invalida l’azione.

Ranieri fa entrare forze fresche in campo: Bereszczynski, Quagliarella e Bertolacci per Linetty, Bonazzoli e Gabbiadini.

Al 77′ iniziativa di Pereiro che si libera al tiro, ribatte Augello nei presi della linea di porta, precedendo anche un possibile intervento di Joao Pedro.

LEGGI ANCHE:  Una nuova centenaria a Cagliari

Zenga nel finale cambia la formazione con Mattiello e Paloschi per Birsa e Simeone. Al 79′ buon cross di Mattielo, Joao Pedro gira di prima intenzione, Audero sempre attento. All’86’ Audero esce su Paloschi, dopo un altro cross di Mattiello.

Foto Sardegnagol, riproduzione riservata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.