Cagliari film festival, arriva lo scrittore Angelo Ferracuti.

Venerdì 11 marzo, alle 18, con la presentazione del volume di Angelo Ferracuti “Non ci resta che l’amore. Il romanzo di Mario Dondero”, si aprirà il Cagliari film festival, la rassegna di impegno civile organizzata dall’associazione culturale Tina Modotti.

Nella sede della Fondazione di Sardegna (via San Salvatore da Horta), lo scrittore dialogherà con la direttrice artistica Alessandra Piras, sul contenuto del libro. Un lavoro che racconta di “un’amicizia affettuosa” nata nel 1999 tra gli scaffali di una libreria di Fermo. Qui Ferracuti incontra per caso Dondero, una delle più straordinarie figure del fotogiornalismo italiano, scomparso nel 2015. Da quel momento l’autore fa del fotoreporter il suo maestro, e con lui lavora anche nella composizione di diversi reportage come quello sugli operai di Monfalcone morti a causa dell’amianto.

LEGGI ANCHE:  Cultura. Protagonisti della storia della Sardegna

Non ci resta che l’amore” non è però solo la storia di un’amicizia: dal libro emerge il ritratto di un intellettuale che ha percorso la storia, dal secondo conflitto mondiale alle rivoluzioni degli anni Sessanta e Settanta, passando per la caduta del Muro di Berlino e il dramma in Afghanistan. L’opera è anche il ritratto di un’epoca d’oro e del suo cinema: celebri sono le foto scattate da Mario Dondero a giganti come Pier Paolo Pasolini, sul set di film come “La Ricotta” e “Comizi d’amore”, Orson Welles, Charlie Chaplin, Claudia Cardinale.

La presentazione del libro sarà preceduta da alcuni brevi estratti del documentario di Marco Cruciani “Calma e Gesso. In viaggio con Mario Dondero”.

LEGGI ANCHE:  Loreena McKennitt torna in Italia.

foto Mario Dondero