Azione Sardegna: “Per il Pnrr serve cabina di regia regionale”.

I fondi del Pnrr possono essere per la Sardegna un’occasione per colmare numerosi gap – infrastrutturali, tecnologici, logistici e di trasporti, formativi e industriali. A rimarcarlo il comitato regionale di Azione: “Nel silenzio più assoluto questa opportunità ci sta sfuggendo di mano. Secondo quanto risulta dai pochi e confusi dati inseriti nel sito della Regione Sardegna, sono stati attivate solo 4 per cento risorse del Pnrr. La Toscana – reca la nota del partito di Calenda in Sardegna – ha un sito denso di informazioni. Si trova una dashboard con numero di progetti, dimensione, stato di avanzamento, scadenze, geo-localizzazioni, stato di avanzamento per fasi (progettazione, affidamento, stipula del contratto, esecuzione e conclusione). Insomma, tutto. Nel sito dell’Emilia Romagna ci sono i dati in opensource (ciascuno fa le elaborazione che vuole). E in Sardegna? Un paio di slide con la fissa della ripartizione delle risorse per missione. Ossia, ci sono i dati del 2021, quelli che dicono quanto ci hanno dato. Importi che non servono a niente, se non a dire che abbiamo una grande opportunità che stiamo buttando al vento”.

LEGGI ANCHE:  Servizio civile ambientale, Andrea Abodi: "A breve il bando".

foto Sardegnagol, riproduzione riservata