Assistenza all’Ucraina: dall’inizio della guerra oltre 3.000 pazienti negli ospedali europei.

Ad oggi, come confermato dal monitoraggio sul meccanismo di protezione civile dell’Ue, più di 3.000 pazienti ucraini sono stati trasferiti per ricevere cure specialistiche negli ospedali di tutta Europa. Lanciata nel marzo 2022, è la più grande operazione di evacuazione medica finora coordinata dal Centro di coordinamento della risposta alle emergenze della Commissione europea.

I pazienti sono stati trasferiti per cure negli ospedali di 22 Paesi europei: Austria, Belgio, Croazia, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Ungheria, Irlanda, Italia, Lituania, Lussemburgo, Paesi Bassi, Norvegia, Polonia, Portogallo, Romania, Slovenia, Spagna e Svezia.

“Non possiamo distogliere lo sguardo dagli orrori che il popolo ucraino è costretto ad affrontare giorno dopo giorno – ha dichiarato iil Commissario per la Gestione delle crisi Janez Lenarčič -. Oggi celebriamo una pietra miliare nel trasferimento di oltre 3.000 pazienti ucraini negli ospedali di tutta Europa. Esprimo la mia gratitudine a tutti i 22 Paesi che hanno aperto i loro ospedali ai pazienti bisognosi di cure. Insieme, stiamo salvando vite umane”.

LEGGI ANCHE:  Ucraina, Charles Michel alla Conferenza di Monaco: "Cremlino sperava di seminare divisione tra alleati".

foto Gints Ivuskans Copyright: © European Union 2022 – Source : EP