Assemini, vince Mario Puddu … e l’astensionismo!

Il Comune di Assemini ha un “nuovo” sindaco. A spuntarla al ballottaggio è ancora Mario Puddu, sostenuto da una coalizione formata da Sardegna 20venti, Udc, Riformatori e una civica, sullo sfidante Diego Corrias, alla guida dell’alleanza Pd, M5s, Psi e una lista civica. A dividerli circa 1000 voti. A vincere, però, è anche l’astensionismo: solo il 34,3% degli aventi diritto ha votato al secondo turno, ovvero meno 12 punti in meno del primo turno (46,6%).

A commentare per primo l’esito del voto è stato il candidato sconfitto, Corrias: “Gli asseminesi, pur con un’affluenza preoccupantemente bassa (il 34,3% che fa sì che il sindaco sia espressione di un quinto degli aventi diritto al voto), si sono espressi chiaramente.Complimenti al nuovo sindaco eletto, Mario Puddu. A lui e alla sua squadra ho augurato un buon lavoro.Da domani saremo a disposizione degli asseminesi dai banchi dell’opposizione con immutato impegno”.

LEGGI ANCHE:  Cagliari: 3 cittadini arrestati per traffico di esseri umani.

Di segno opposto, invece, la prima dichiarazione del “non nuovo” primo cittadino del comune della ceramica: “Sono felice e molto grato agli asseminesi, a tutti quelli che ci hanno sostenuto. La vittoria è netta, importante e non scontata. Adesso dobbiamo lavorare per dare risposte ai cittadini e cominciare a cambiare le cose. Noi siamo pronti a prenderci la responsabilità che gli asseminesi ci hanno dato”.