Arriva il Modena, Liverani: “Siamo pronti”.

Domani (ore 20:30), il Cagliari si appresta ad ospitare, tra le mura casalinghe della Unipol Domus, il Modena di Attilio Tesser. Un turno importante per ritrovare quella continuità di risultati vista nelle prime due giornate contro Como e Cittadella. Striscia promettente, però, interrotta dalla sconfitta rimediata a Ferrara contro la SPAL: “Sicuramente sono ore particolari per effetto del mercato aperto, ma questo non ci ha minimamente condizionati. Siamo concentrati e arrabbiati per la sconfitta di Ferrara, che non meritavamo. Avremo di fronte un Modena ben allenato, un’ottima squadra, ma siamo pronti perché contro la Spal si è visto un Cagliari che ha creato tanto e fatto la partita, venendo punito dagli episodi”. 

LEGGI ANCHE:  Il Cagliari per la Settimana della Mobilità

A 24 ore dall’incontro, però, mister Liverani può iniziare a sorridere per la permanenza del centrocampista Naithan Nandez, pedina indispensabile per le ambizioni di promozione del Cagliari: “Ho un grande rapporto di fiducia con Nahitan, è uno di parola e non ho mai avuto dubbi su di lui”.

“Il campionato di serie B – ha proseguito il tecnico rossoblù – è molto equilibrato e i primi pronostici si potranno fare solo dopo 10-12 gare. Per il momento dobbiamo pensare a fare bene gara dopo gara”.

Sul nuovo acquisto Barreca: “Antonio può essere impiegato in corso di gara ma è chiaro che, a differenza di unMancosu per esempio, non ha ancora i 90’ minuti. Potrà giocare uno spezzone di partita”.

LEGGI ANCHE:  Pozzecco: "A Pistoia per chiudere primi in chiave Final Eight"

Anche in casa gialloblù domani si cercherà la continuità dopo la travolgente vittoria ai danni della Ternana ma, come ricordato da mister Tesser, non sarà una trasferta semplice: “Il Cagliari è un avversario che, oltre ad aver conservato una caratura da squadra di serie A, ha espresso un ottimo gioco nelle prime tre giornate di campionato. Rispettando tutto ciò, dobbiamo andarcela a giocare senza pensieri negativi”.

foto Cagliari Calcio/Valerio Spano