All’asta le opere del movimento ‘Cracking art’ per contribuire alla salute del Pianeta.

E’ tempo di pensare ai regali di Natale. Magari mettendo sotto l’albero di amici e parenti un dono sostenibile, ecologico e che abbia anche una finalità benefica. Per questo motivo, in vista delle festività natalizie, ‘Gallerie Sardegna di Nhood’ mette all’asta tre delle 400 sculture in plastica rigenerata firmate dal movimento artistico Cracking Art, protagoniste della mostra itinerante “RigenerArte”.

Dall’8 al 19 dicembre, ricordano gli organizzatori, andranno all’incanto un gatto azzurro (65x48x120cm – peso 8 kg), un pinguino rosa (49x48x120cm – peso 5,4 kg) e una rana blu (98x77x36cm – peso 4,8 kg).

Per iscriversi all’asta digitale basterà collegarsi alla piattaforma online https://astecanali.it/rigenerarte-galleriesardegna/ .

La somma in denaro che verrà raggiunta dalle vendite dell’asta sarà suddivisa e spartita equamente tra tutte le associazioni che in questi mesi hanno collaborato con Nhood alla realizzazione della mostra diffusa. Tra queste, CRAMA – Centro Recupero Animali Marini Asinara; CEAS Isola di Sant’Antioco – Centro di Educazione Ambientale; CEAS Santa Gilla – Centro di Educazione Ambientale e alla Sostenibilità; Ecoistituto MED – Ecoistituto Mediterraneo; SEAME Sardinia – per la tutela e la conservazione del mare e delle sue risorse e la Riserva di Biosfera MAB “TEPILORA Rio Posada e Montalbo” – Parco naturale regionale Posada Torpè Lodè Bitti.

LEGGI ANCHE:  Premiazione delle Tesi di laurea sul Volontariato e sul Terzo Settore in Sardegna