Agricoltura: avviata l’indagine sulle pratiche commerciali sleali in UE.

La Commissione europea ha lanciato la sua terza indagine annuale per la valutazione dell’efficacia delle misure dell’UE contro le pratiche commerciali sleali nella filiera agroalimentare. L’indagine, rivolta ad agricoltori, liberi professionisti e aziende attive nella produzione, distribuzione, trasformazione o ingrosso della filiera agroalimentare, resterà aperta fino al 15 marzo 2023.

Le risposte, nelle ambizioni della Commissione von der Leyen, forniranno prove pertinenti per l’elaborazione delle politiche dell’UE a seguito dell’attuazione della direttiva sulle pratiche commerciali sleali nel 2021 e nel 2022.

La filiera agroalimentare, come risaputo, è vulnerabile e oggetto di pratiche commerciali sleali dovute agli squilibri evidenti tra piccoli e grandi operatori del settore. Gli agricoltori e i piccoli operatori della filiera alimentare, infatti, non hanno sufficiente potere contrattuale per difendersi dal giogo dei Big player dell’agricoltura in Europa.

LEGGI ANCHE:  Protezione delle donne afghane: il PE chiede un programma speciale di visti.

Foto di lumix2004 da Pixabay