Agenda Sud, firmato il nuovo decreto per il supporto alle scuole più fragili.

Il ministro dell’Istruzione e del Merito, Giuseppe Valditara, ha firmato un nuovo decreto nel quadro dell’iniziativa “Agenda Sud” strategia avviata già dallo scorso anno per contrastare la dispersione scolastica e ridurre i divari negli apprendimenti nelle aree del Mezzogiorno.

Il decreto, in sintesi, prevede per le scuole già individuate nel piano di Agenda Sud e che presentino maggiori fragilità in termini di competenze degli alunni, l’attivazione di ulteriori azioni di supporto e di accompagnamento ad opera degli enti di ricerca del Ministero.

L’obiettivo, fanno sapere dal Ministero, è il miglioramento dei livelli di apprendimento degli studenti, la formazione del personale scolastico, in particolare sui processi di valutazione e di autovalutazione delle istituzioni scolastiche, nonché la diffusione di pratiche di innovazione didattica, metodologica, organizzativa e gestionale.

LEGGI ANCHE:  MiSE. Al via la Fondazione Enea Tech, il primo fondo italiano dedicato al trasferimento tecnologico.

“Con questo decreto diamo un ulteriore impulso ad Agenda Sud. Il nostro obiettivo è costruire una scuola che sappia offrire percorsi di successo a tutti gli studenti, senza differenze territoriali. Una scuola che ha al centro la persona dello studente e che investe su una formazione all’avanguardia per il proprio personale”, ha dichiarato nell’occasione il ministro Valditara.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata