Accessibilità: si ritenta con la riqualificazione dei servizi pubblici.

Il Consiglio dei ministri ha approvato le ultime norme in materia di accessibilità dei servizi pubblici, con l’ambizione di garantire l’uniformità della tutela dei lavoratori con disabilità sul territorio nazionale e l’accessibilità ai servizi forniti dalle pubbliche amministrazioni.

Decreto che introduce un’apposita figura nell’ambito delle pubbliche amministrazioni, preposta alla programmazione strategica della piena accessibilità delle amministrazioni da parte delle persone con disabilità. Profilo al quale spetterà il compito di individuare le azioni dirette a realizzare la piena accessibilità delle amministrazioni da parte dei cittadini ultrasessantacinquenni e dei cittadini con disabilità.

Inoltre, gli obiettivi di tutela e accessibilità delle persone con disabilità nell’esercizio delle prestazioni lavorative e nell’accesso e fruizione dei servizi della pubblica amministrazione entrano a far parte del sistema di valutazione dei risultati anche in relazione alla responsabilità dei dirigenti.

LEGGI ANCHE:  Aree Rurali, Soru: "Assicurare scuola, sanità, trasporti e servizi".

Infine, si estende il campo di applicazione dell’azione collettiva nei confronti delle pubbliche amministrazioni nei casi di mancata attuazione o violazione dei livelli essenziali per l’inclusione sociale e l’accessibilità delle persone con disabilità.