37a America’s Cup: tra una settimana la prima regata in Spagna.

Con la Preliminary Regatta di Vilanova i la Geltrú (14 – 17 settembre), che inizierà tra una settima esatta, si solleva il sipario sulla 37^ America’s Cup: sebbene i risultati delle regate preliminari non vengano conteggiati ai fini delle Challenger Selection Series o dell’America’s Cup vera e propria, le regate di Vilanova segnano comunque il calcio d’inizio della Coppa America, che raggiungerà il suo climax tra settembre e ottobre 2024 a Barcellona.

Per la prima volta dopo l’edizione 2021 di Auckland, Defender e Challenger avranno l’occasione di confrontarsi ufficialmente in competizione e di valutare i rispettivi progressi in termini di affiatamento e di confidenza con le nuove imbarcazioni: le barche utilizzate per le prime due regate preliminari e per la Youth e la Puig Women’s America’s Cup, sono, infatti i recentissimi AC40, monoscafi One Design (uguali per tutti i team), dotati di foil e capaci raggiungere e superare i 40 nodi di velocità (circa 80 km/h). Essendo identici per tutti i competitor, questi scafi non forniranno alcuna informazione sull’avanzamento progettuale o sullo sviluppo tecnologico che ogni team porta avanti (in gran segreto) per il proprio AC75, la barca ufficiale e definitiva di Coppa America.

LEGGI ANCHE:  Politica di coesione UE: 2,7 miliardi di euro in più per la ripresa in Spagna, Italia e Cipro.

Le regate si prospettano emozionanti e molto combattute per gli equipaggi (di 4 persone) che, oltre a “marcare” gli avversari, dovranno navigare in maniera impeccabile per mantenere la barca costantemente in assetto “volo” per non perdere velocità.

Dopo la Practice Race del 14 settembre, il 15 e il 16 sono previste regate di flotta (fino a 3 al giorno), mentre la domenica conclusiva si disputeranno due regate di flotta e una finale a match race tra i due top team.

Sebbene Luna Rossa Prada Pirelli abbia trascorso meno tempo rispetto ai competitor a bordo dell’AC40, preferendo focalizzarsi sullo sviluppo del LEQ12 a Cagliari, le sessioni di training effettuate nei mesi scorsi a Barcellona hanno dimostrato che i velisti di Luna Rossa Prada Pirelli sono perfettamente a loro agio su queste imbarcazioni e pronti per dare battaglia in ogni regata.

LEGGI ANCHE:  New Trolls, muore il fondatore Vittorio De Scalzi.

“Con le regate di Vilanova si scaldano i motori e non vediamo l’ora di cominciare”, dice Max Sirena, Skipper e Team Director di Luna Rossa Prada Pirelli: “Per noi e per tutti i team sarà un test importante, nonché un’occasione di confronto molto utile. Dopo due anni, riassaporiamo finalmente il gusto della competizione e dell’adrenalina che solo una regata è in grado di dare. Anche se ci siamo allenati meno dei nostri avversari sugli AC40, sono molto soddisfatto del lavoro fatto dai ragazzi a Barcellona in questi mesi: abbiamo raggiunto un ottimo livello di affiatamento nell’equipaggio e di confidenza con le manovre. Siamo un team di professionisti, siamo qui per vincere e daremo il massimo in ogni regata. Sono sicuro che assisteremo a un evento molto combattuto ed emozionante”.

LEGGI ANCHE:  Uniss: i Tazenda per il Concerto di Natale.

I membri di Luna Rossa Prada Pirelli convocati per la Preliminary Regatta di Vilanova i la Geltrú (l’equipaggio definitivo sarà selezionato su base giornaliera) saranno Jimmy Spithill (timoniere), Francesco Bruni (timoniere), Marco Gradoni (timoniere), Ruggero Tita (timoniere), Umberto Molineris (trimmer), Andrea Tesei (trimmer) e Vittorio Bissaro (trimmer).

foto Luna Rossa Prada Pirelli