Ucraina, Commissione UE: “Accelerare l’utilizzo dei fondi di coesione da parte degli Stati membri per le esigenze immediate dei rifugiati”.

Al fine di sostenere ulteriormente gli Stati membri che accolgono e ospitano i rifugiati in fuga dalla guerra in Ucraina, la Commissione ha proposto una procedura di finanziamento semplificata nell’ambito della politica di coesione 2014-2020, per far fronte ai costi aggiuntivi sostenuti.

La proposta introduce una nuova “opzione semplificata in materia di costi” per coprire i bisogni immediati dei rifugiati, quali cibo, assistenza materiale di base e costi di alloggio e di trasporto. Questa proposta, in particolare, integra l’ulteriore flessibilità già introdotta dalla proposta sulla coesione per i rifugiati in Europa e l’aumento di 3,4 miliardi di € nel quadro del prefinanziamento a titolo di REACT-EU.

Ciascuno Stato membro potrà beneficiare di un importo prestabilito settimanale per tutti coloro che hanno ottenuto la protezione temporanea ai sensi della direttiva sulla protezione temporanea e che si trovano in tale Stato membro. Questa opzione può essere utilizzata per un massimo di 13 settimane dall’arrivo di ogni persona nell’UE.

LEGGI ANCHE:  Richieste d'asilo: oltre 80mila le richieste nel 2023. 3790 i minori non accompagnati.

foto Philippe BUISSIN Copyright: © European Union 2022 – Source : EP