Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Turismo, Gianni Chessa: “Alla BIT per proseguire campagna fieristica” - Sardegnagol

Turismo, Gianni Chessa: “Alla BIT per proseguire campagna fieristica”

Con la cerimonia del taglio del nastro a Milano, alle 11.30, nella ‘tower lounge’ della Fieramilanocity, si è aperta ufficialmente la 40esima edizione della Borsa internazionale del Turismo.

Nei 573 metri quadrati (circa 100 in più degli scorsi anni) riservati allo ‘spazio Sardegna’ (padiglione 3) realizzato in collaborazione con UnionCamere, 57 operatori proveranno a promuovere le proposte di vacanza nell’Isola: aziende del settore ricettivo (29 tra hotel e catene alberghiere e 4 strutture come villaggi turistici, camping e ostelli) e dei servizi turistici (tour e bus operator, agenzie di viaggio, consorzi e associazioni) operatori specializzati in wedding planner.

“La Bit, finora, è il sesto appuntamento dell’intensa campagna fieristica programmata della Regione e gestita dall’Assessorato con il supporto di UnionCamere – ha spiegato l’assessore regionale del Turismo, Gianni Chessa – . Per un miglior posizionamento della ‘destinazione Sardegna’ sui mercati è necessario strutturare prodotti tematici appetibili, aumentare lo standard qualitativo dei servizi e migliorare formazione e professionalizzazione dell’intera filiera del turismo. Pur mantenendo e potenziando la centralità del prodotto balneare, dobbiamo puntare ad una migliore distribuzione dei flussi da marzo a novembre e nell’intero territorio isolano. Possiamo riuscirci soprattutto grazie ad alcuni prodotti complementari, innanzitutto bellezze ambientali, tradizioni, cultura e archeologia, ma anche turismo sportivo e lento (cammini, borghi, Trenino verde, giardini storici) enoturismo. Un’offerta articolata che esalti i punti di forza e le peculiarità dei nostri territori e della nostra storia”.

Gianni Chessa, Umberto Oppus, trenino verdeArchiviate le fiere “Cmt” di Stoccarda e “Ferien Messe” di Vienna, specializzate nel turismo attivo e all’aria aperta, e la “Fitur” di Madrid, nei prossimi giorni la Sardegna sarà protagonista alle manifestazioni “Imtm” di Tel Aviv (11-12 febbraio) e “TourismA” di Firenze (21-23 febbraio). Poi, nel prossimo mese, ci saranno la principale fiera tedesca, “Itb” di Berlino (4-8 marzo) “Fa’ la cosa giusta” di Milano (6-8 marzo) vetrina del turismo lento e sostenibile; “Ihm” di Monaco di Baviera sull’artigianato; “Salon mondial du tourisme” di Parigi (12-15 marzo). Poi, uno sguardo ai mercati dell’Est con la “Mitt” di Mosca (17-19 marzo) la “Uitt” di Kiev (25-27 marzo) e ancora nella capitale russa la “Fashion week” (31 marzo-4 aprile). Gli ultimi tre appuntamenti del semestre 2020 saranno ad aprile e maggio: “National wedding show” di Londra (4-5 aprile) “Atm” di Dubai (19-22 aprile) e “Imex” di Francoforte (12-14 maggio) principale appuntamento mondiale dedicato al Mice (meeting, incentiv tour, conferenze, esposizioni).

“Oltre alle fiere – ha sottolineato l’assessore Chessa – ci sarà un ciclo di eventi promozionali organizzati in tutta Europa, in collaborazione con UnionCamere, dove presentare la ‘destinazione Sardegna’ ed avviare contatti commerciali e promozionali a vantaggio degli operatori turistici sardi”.

Le altre due giornate della Bit, lunedì 10 e martedì 11 febbraio, saranno riservate ai professionisti del settore turistico con un fitto calendario di incontri commerciali ed anche lo ‘spazio Sardegna’ diventerà un business center, dove la domanda nazionale e internazionale entrerà in contatto con l’offerta isolana.

foto Sardegnagol, riproduzione riservata.

LEGGI ANCHE:  Canti di Natale. Online il nuovo singolo di Manuela Mameli.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.