Trasporto aereo: graduale ritorno alla situazione pre-pandemia.

Per rispecchiare l’aumento del traffico aereo, sono state aggiornate le norme sugli slot di decollo e atterraggio per le compagnie, mantenendo alcune eccezioni introdotte durante la pandemia.

Secondo le stime di Eurocontrol, infatti, entro ottobre 2022 i livelli di traffico aereo raggiungeranno tra l’83% (scenario basso) e il 95% (scenario alto) dei livelli pre-Covid.

A causa della ripresa della domanda di traffico aereo, i deputati del Parlamento europeo – con l’approvazione di un testo legislativo con 457 voti a favore, 3 contrari e 3 astenuti – hanno stabilito un percorso verso il graduale ritorno alle regole “use it or lose it” (obbligo di utilizzo) sull’assegnazione degli slot negli aeroporti UE, sospese da marzo 2020 a marzo 2021 a causa della pandemia.

LEGGI ANCHE:  In Europa cresce la West Nile. Campylobacter e Salmonella sotto i livelli prepandemici.

A partire dal 30 ottobre 2022, le compagnie aeree dovranno utilizzare il 75% degli slot di decollo e atterraggio previsti (rispetto all’80% richiesto prima della pandemia) per poterli mantenere anche nella stagione successiva. Per la stagione estiva 2023, scatterà il requisito standard dell’80% di utilizzo degli slot.

Il Parlamento ha inoltre approvato alcune eccezioni per giustificare il mancato utilizzo degli slot in caso di eventi con effetto dirompente sul trasporto aereo quali le emergenze epidemiologiche, i disastri naturali o i disordini politici diffusi. La Commissione europea potrà anche decidere di ridurre il valore minimo di utilizzo degli slot nel caso in cui i livelli di traffico aereo scendano, per due settimane consecutive, al di sotto dell’80% (rispetto ai dati del 2019) a causa della COVID-19, di un’altra situazione epidemiologica o come conseguenza diretta della guerra della Russia contro l’Ucraina.

LEGGI ANCHE:  "LifeTACKLE". Figc e Parlamento europeo insieme contro il cambiamento climatico.

Inoltre, le nuove norme consentiranno di ripristinare, quando sarà possibile, la connettività aerea tra l’UE e l’Ucraina. A tale fine, occorrerà ad esempio un periodo di ripristino di 16 settimane prima che i requisiti per l’utilizzo degli slot diventino nuovamente applicabili una volta riaperto lo spazio aereo ucraino.

I deputati hanno stabilito tali misure di sostegno per due stagioni, dal 30 ottobre 2022 al 28 ottobre 2023.

Per il relatore Dominique Riquet di Renew Europe, “il Parlamento europeo, che difende l’uso ottimale delle infrastrutture esistenti, la connettività, la fluidità dei trasporti e l’accesso dei cittadini a offerte competitive, ha approvato oggi un ritorno graduale alle regole operative standard per gli slot aeroportuali, mantenendo la flessibilità in un mercato che rimane incerto a causa della situazione epidemiologica e dell’aggressione militare russa”.

LEGGI ANCHE:  L'agenda settimanale del Parlamento europeo: vaccini, media e Stato di diritto.

Parlamento e Consiglio si sono consultati informalmente prima del voto. Ora che i deputati hanno dato il loro via libera, anche il Consiglio dovrà approvare le norme, che entreranno in vigore dopo la pubblicazione nella Gazzetta ufficiale dell’Unione europea.