Pubblicità ingannevole: 1,3 milioni di euro di sanzione a eToro.

L’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha chiuso un’istruttoria nei confronti di eToro Europe Ltd, BIg Player delle transazioni finanziarie online, irrogando una sanzione di 1 milione e 300 mila euro per aver diffuso informazioni ingannevoli sulle caratteristiche e sulle condizioni economiche dei servizi di investimento in titoli azionari.  

Secondo l’Autorità, eToro ha violato gli articoli 20, 21 e 22 del Codice del consumo perché non informa subito e in modo adeguato gli utenti circa le condizioni economiche e le caratteristiche tecniche dei prodotti e dei servizi offerti, inducendoli dunque ad assumere una decisione di natura commerciale che non avrebbero altrimenti preso.

La società, infatti, tramite la diffusione di messaggi sul sito web www.etoro.com/it lascia intendere che i consumatori possono negoziare in titoli azionari con commissioni pari a zero e non evidenzia la presenza di altri costi di varia natura, il rischio di esborsi ulteriori collegati a variazioni dei tassi di cambio, l’esistenza di vincoli operativi e di limitazioni ai diritti del cliente che acquista i titoli azionari, in particolare l’impossibilità di trasferire le azioni ad altri intermediari.

LEGGI ANCHE:  Terzo Rapporto CENSIS-Tendercapital: il parere degli italiani sulle disparità sociali.

foto Pexels from Pixabay