Politiche giovanili: Oristano avrà il suo Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze.

Oristano avrà il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze. A definirlo il progetto della Giunta Sanna e lo stesso Consiglio comunale che ha approvato all’unanimità una mozione dei consiglieri Sanna, Federico, Obinu, Marchi, Daga, Della Volpe, Marcoli, Obinu.

La mozione è stata presentata da Efisio Sanna (Oristano più) che ha ricordato i numeri sulla crisi demografica e ha denunciato “scarsa attenzione nei confronti dei giovani, anche in questo consiglio comunale. È sotto gli occhi di tutti il fenomeno della denatalità e la scarsa presenza di giovani negli organici degli enti pubblici. I giovani hanno bisogno di attenzione, affetto e considerazione da parte della famiglia, ma anche dalle istituzioni. La politica può fare qualcosa per loro anche con azioni immateriali come il Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze che costituisce un’opportunità. Ci rivolgiamo alla scuola, alle famiglie, ai centri di aggregazione giovanile, perché la democrazia si impara da piccoli e perchè avvicinare i giovani alle istituzioni è importante”.

LEGGI ANCHE:  Mobilità dei giovani. A settembre l'Italia ospiterà l'EuroPeers Annual Meeting.

Il Sindaco Massimiliano Sanna ha evidenziato che la mozione interviene su un progetto in fase di realizzazione che presto vedrà la luce: “L’istituzione del Consiglio comunale dei giovani è un obiettivo di questa amministrazione. Le nostre dichiarazioni programmatiche prevedono il coinvolgimento dei giovani nell’azione amministrativa. Abbiamo una consulta che è particolarmente attiva in vari ambiti di interesse dei giovani, ma si può fare di più e il consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze, la cui istituzione compare nelle nostre linee programmatiche e nel programma elettorale, può risultare estremamente utile. Da mesi stiamo collaborando con un esperto, Mario Di Rubbo per portare avanti questo progetto, che vede il coinvolgimento diretto delle scuole secondarie di primo grado”.

LEGGI ANCHE:  Governo: sì all'apprendistato per i giovani nella Pubblica Amministrazione.

Mario Di Rubbo, a cui la Regione negli anni scorsi aveva affidato l’incarico di collaborare alla istituzione dei consigli dei ragazzi, ha illustrato il progetto: “I consigli già istituiti in Sardegna sono 94, altri 30, tra cui Oristano, nasceranno entro giugno. Da mercoledì saremo nella scuola di via Marconi e nelle altre scuole medie della città per un’azione informativa sul percorso per l’istituzione del consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze. In Italia sono censiti circa 800 consigli comunali dei giovani. Spero che la Sardegna diventi la regione con il più alto numero di consigli dei ragazzi e ragazze, organismi con una vitalità eccezionale. Trattano numerosi argomenti ma i più gettonati sono l’ambiente e gli anziani. A Oristano ogni scuola manderà 11 ragazzi per un totale di 44 consiglieri che costituiranno il consiglio comunale delle ragazze e dei ragazzi”.

LEGGI ANCHE:  “Connessioni 19”, la Fiera del Volontariato internazionale in Sardegna

“In Sardegna il problema demografico è molto serio – ha detto Umberto Marcoli (Oristano più) -. L’istituzione del Consiglio comunale dei ragazzi e delle ragazze è una opportunità per costituire eventi paralleli e creare una nuova classe dirigente che faccia fronte al disimpegno conseguente anche alla crisi demografica”.