Oristano, Sanna azzera la Giunta comunale.

Tira aria di crisi politica a Oristano, dove il sindaco Massimiliano Sanna ha deciso l’azzeramento della Giunta e la revoca delle deleghe agli assessori.

Alla base della decisione “sofferta ma necessaria” una crisi che “sta creando serie ripercussioni sulla gestione e sul governo della città”, spiega il primo cittadino.

“I progetti del PNRR, gli adempimenti amministrativi, le strategie di sviluppo e crescita, le opportunità offerte dai finanziamenti Regionali, Nazionali ed europei, mi spingono ad agire tempestivamente per trovare soluzioni di stabilità, opportunità e concretezza. Non abbiamo tempo da perdere, se ci sono le condizioni politiche occorre immediatamente un cambio di rotta e spostare l’attenzione dalle esigenze di parte a quelle della città”.

LEGGI ANCHE:  Covid e discoteche: 22mila euro per gli operatori.

“Siamo stati tutti scelti dagli elettori per governare con responsabilità, coerenza e impegno – conclude il sindaco -. Spero di trovare un’intesa e una convergenza su questi obiettivi che sono sempre stati il fondamento del mio fare politico e auspico un rinnovato governo coeso, forte, di grandi intese e che lavori al meglio avendo come unico e solo scopo la nostra Oristano”.