Mercato immobiliare: nel terzo trimestre scambiate 175mila abitazioni.

Il mercato immobiliare nel terzo trimestre 2022, secondo le ultime rilevazioni dell’Osservatorio del mercato immobiliare delle Entrate, è stato particolarmente vivace, registrando un volume di transazioni pari a 175mila abitazioni, 53mila immobili appartenenti al settore non residenziale (terziario-commerciale, produttivo e produttivo agricolo) e quasi 30mila ettari di terreni. Proprio in quest’ultimo settore si registra il tasso di crescita più elevato, +5,8%, rispetto allo stesso trimestre del 2021.

Nel mercato delle abitazioni, ancora, il tasso di crescita delle compravendite segna un aumento dell’1,7% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, con un incremento leggermente più alto nei capoluoghi (+2,2%). Le otto principali città italiane, invece, presentano un dato leggermente più basso di quello nazionale, con un segno più dell’1,2%. A vantare una maggiore crescita tra le grandi città è Palermo, con un rialzo del 12,9%, seguita da Torino, con il 7,7% di acquisti in più rispetto allo stesso trimestre del 2021.

LEGGI ANCHE:  Cagliari. Riprendono i voli easyJet

Per quanto riguarda le dimensioni delle abitazioni, gli incrementi maggiori si registrano per le abitazioni di tagli medio-piccoli. Le abitazioni tra i 50 m2 e 115 m2, che rappresentano la quota maggiore delle transazioni (oltre il 57%), evidenziano una variazione positiva di oltre il 3% rispetto al terzo trimestre 2021. Unici dati negativi si registrano per le abitazioni di dimensione più ampia (oltre 115 m2).

Con riguardo agli immobili del settore non residenziale (terziario-commerciale, produttivo e produttivo agricolo), nel terzo trimestre 2022 sono 53.767 gli scambi registrati (-0,7% rispetto allo stesso periodo del 2021). Di questi, 31.125 riguardano uffici, negozi e depositi (terziariocommerciale), con una crescita dell’1,3% rispetto allo stesso periodo del 2021. Ancor più nel dettaglio, ad aumentare in modo più consistente sono le transazioni di uffici e studi privati, che registrano un rialzo del 14,1%.

LEGGI ANCHE:  Mercato immobiliare in ripresa: settore abitativo +32,8% nel 2021.