Diritti dei disabili e divieto di produzione della plastica monouso

Nessuna questione economica, sociale e ambientale può essere risolta con semplicità e senza tener conto di tutte le esigenze dei portatori di interesse della società. Un’ulteriore conferma di buon senso che l’interrogazione dell’eurodeputato Matt Carthy, del Gruppo della Sinistra unitaria europea/Sinistra verde nordica, pone in questione in merito alla direttiva sulle plastiche monouso, che di fatto porterà al divieto di produzione di cannucce di plastica negli Stati membri dell’UE. 

“Per alcune persone con disabilità, l’uso di una cannuccia di plastica è essenziale per alimentarsi nella vita quotidiana -afferma Matt Carthy. Sebbene la direttiva includa un’esenzione per le cannucce ‘destinate e utilizzate a fini medici speciali’, questa definizione non è chiara, non riconosce le esigenze delle persone con disabilità e non fornisce agli Stati membri alcuna guida su come attuare tale esenzione”.

“Chiediamo alla Commissione di confermare quali dati ha eventualmente monitorato per stabilire se la direttiva abbia avuto un impatto negativo sulla qualità della vita delle persone con disabilità e di valutare se la direttiva abbia impedito alle persone con disabilità di utilizzare cannucce di plastica”.

LEGGI ANCHE:  Viaggiare in sicurezza. Al via la piattaforma Re-open EU.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.