Decennio digitale 2030: la Commissione chiede pareri per raggiungere gli obiettivi digitali dell’UE.

La Commissione europea ha avviato una consultazione e un forum di discussione per raccogliere osservazioni sulla bussola per il digitale. L’obiettivo è raccogliere opinioni sull’accelerazione della trasformazione digitale, sul raggiungimento degli obiettivi digitali per il 2030, sulla garanzia di azioni coordinate con gli Stati membri, sull’individuazione delle opzioni strategiche a sostegno degli obiettivi e sull’attuazione di progetti multinazionali.

Per Margrethe Vestager, Vicepresidente esecutiva per un’Europa pronta per l’era digitale le opinioni raccolte saranno importanti perchè “aiuteranno a preparare il prossimo programma strategico della bussola per il digitale, che guiderà la transizione digitale”.

Una consultazione importante anche per Thierry Breton, Commissario per il Mercato interno: “Abbiamo delineato la visione per un’Europa autonoma e responsabile dal punto di vista digitale. Dobbiamo ora aggiornare gli strumenti e il quadro normativo dell’UE per realizzare questa visione entro il 2030. In questo contesto, ci rivolgiamo ai cittadini, agli innovatori, alle PMI, agli Stati membri e alle autorità pubbliche, alle parti locali, economiche e sociali, nonché alle parti interessate del settore digitale, della ricerca e della società civile, affinché ci aiutino a definire gli strumenti per raggiungere gli obiettivi digitali collettivi”.

LEGGI ANCHE:  Migranti, David Sassoli: "Governi nazionali incapaci di gestire emergenza con umanità ed efficacia".

Insieme al forum di discussione, la consultazione, che rimarrà aperta fino al 3 agosto, sarà fondamentale per preparare la proposta di programma strategico della bussola per il digitale, che tradurrà in azioni concrete le ambizioni dell’UE.

La Commissione ha avviato di recente anche una consultazione sui principi del decennio digitale per raccogliere pareri sui valori fondamentali da difendere nello spazio digitale.

Foto di Karolina Grabowska da Pixabay