Covid-19, su variante brasiliana partono gli accertamenti dell’ISS.

Il Dipartimento delle Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità, ha comunicato di essere in attesa del campione proveniente da Varese per poter completare la sequenza dell’intero genoma e confermare la cosiddetta “variante brasiliana”.

L’individuazione, avvenuta presso il Laboratorio di Microbiologia dell’Ospedale di Circolo e Fondazione Macchi di Varese, secondo l’ISS “mostra la capacità di identificazione e controllo della rete di sorveglianza italiana”.

L’isolamento, si legge nella nota dell’Istituto, è “avvenuto in una persona di rientro dal Brasile che è stata sottoposta a tampone e screening genetico per la ricerca di varianti di SARS –CoV-2. In caso di conferma sarebbe il primo ritrovamento in Italia”.

LEGGI ANCHE:  Giovani nel Corpo forestale: online il bando per 78 agenti.