Care leavers day, Roberto Fico: “Impegno Istituzioni per garantire opportunità di costruire futuro”.

In occasione della giornata nazionale dei care leavers, ragazzi/e tra i 16 e i 24 anni che vivono o hanno vissuto un periodo della vita “fuori famiglia” e coinvolti in un percorso di partecipazione e cittadinanza attiva, il Presidente della Camera, Roberto Fico ha ribadito la necessità di assicurare un maggior sostegno verso il raggiungimento della loro autonomia: “Una delle responsabilità delle Istituzioni è quella di rafforzare il tessuto connettivo della nostra società. Ed è una responsabilità che diventa ancora più impellente quando si tratta di giovani cresciuti in comunità, affido e casa-famiglia e che, una volta compiuta la maggiore età, escono dal sistema di tutele e si trovano improvvisamente a dover fare i conti con la conclusione di un percorso”.

LEGGI ANCHE:  Covid-19, Roberto Speranza: "Ok da Ema apre fase nuova".

“Alcuni passi nella giusta direzione sono stati intrapresi recentemente – spiega Fico – Penso al progetto sperimentale nazionale sui care leavers, che consente a chi – al compimento della maggiore età – vive fuori dalla famiglia di origine sulla base di un provvedimento dell’autorità giudiziaria, di completare il percorso verso l’autonomia fino al 21esimo anno di età. E’ cruciale promuovere un pieno sviluppo delle capacità e competenze di ciascun ragazzo ai fini del completamento dei percorsi di studio o dell’inserimento nel mondo del lavoro”.

“Offrire a questi giovani l’opportunità di costruirsi il proprio futuro è una sfida che non possiamo permetterci di perdere. È su questioni come queste che si misura in termini concreti la capacità del nostro Paese di attuare quel modello di società democratica ed inclusiva disegnato dalla Costituzione”.

LEGGI ANCHE:  Ponte Morandi, Fico: "Sicurezza collettività sia priorità assoluta".

foto Manfred Heyde