Cannabis legale. Consegnate 630mila alla Corte di Cassazione. 70% firmatari under35.

Il Comitato Promotore del Referendum Cannabis Legale* ha depositato presso la Corte di Cassazione le oltre 630mila firme raccolte per la modifica dell’attuale paradigma proibizionista.

L’obiettivo della campagna, ricordano i promotori, è di arrivare al voto nella prossima primavera per chiedere la modifica dell’attuale legge. Il quesito referendario propone di intervenire sia sulle pene che sulle sanzioni amministrative in riferimento alla detenzione.

Una battaglia che ha riportato uno straordinario successo, ricordano gli esponenti del Comitato: “Abbiamo portato in Corte di Cassazione le firme di oltre mezzo milione di italiane e italiani: hanno preso parte molti giovani, oltre il 70% delle persone che hanno firmato ha meno di 35 anni”.

LEGGI ANCHE:  Giovedì 6 luglio iniziano i saldi estivi nell'Isola.

*Costituito da Associazione Luca Coscioni, Meglio Legale, Forum Droghe, Società della Ragione, Antigone e dai partiti +Europa, Possibile, Radicali italiani, Potere al Popolo, Rifondazione Comunista, Volt e Sinistra Italiana.