Archivi regionali, PD Sardegna: “Materiale distrutto ma nessuno ha ancora detto niente”.

Lo scorso 27 gennaio 2022, nell’area industriale di Macchiareddu, erano andati distrutti diversi archivi dell’Amministrazione regionale. Da allora nessuna misura è stata adottata per il recupero dei documenti interessati dall’incendio, lamentano i consiglieri del Gruppo del Partito Democratico in Consiglio regionale.

“Il materiale – riferiscono i consiglieri dem – riguarderebbe la documentazione relativa ad archivi storici, di deposito e correnti sia dell’Amministrazione regionale sia di Enti e Aziende regionali e sanitarie, per diverse migliaia di metri lineari di carte. In alcuni casi, si tratterebbe addirittura di documentazione “unica”, di valore storico e/o contenente dati altamente sensibili”.

Una perdita, quindi, importante ma, per incuria secondo i consiglieri di minoranza, non ancora oggetto di stima da parte dell’attuale amministrazione: “Chiediamo al Presidente della Regione e l’Assessore regionale degli Enti Locali Finanze e Urbanistica, se si sia provveduto a quantificare la documentazione incenerita e se si
disponga di elenchi di consistenza e di censimento. Quali sono state le modalità di selezione del fornitore del servizio di custodia, la durata degli affidamenti, le eventuali proroghe e gli importi riconosciuti?”, conclude la nota del PD.

LEGGI ANCHE:  Aeroporti, Musumeci incontra Ryanair: "Draghi elimini la tassa sul turismo”.

foto Sardegnagol riproduzione riservata