Al via i contributi fitto-casa per studenti sardi fuori dalla Sardegna.

L’Assessorato regionale della Pubblica istruzione ha pubblicato il bando per l’attribuzione dei contributi per il fitto-casa da assegnare agli/alle studenti/esse sardi/e che frequentano corsi universitari presso atenei ubicati fuori dalla Sardegna per l’anno accademico 2020/21.

Potranno presentare domanda gli/le studenti/esse: iscritti per l’Anno Accademico 2020/21, non oltre il 1° anno fuori-corso, a uno dei corsi organizzati da Università, Scuole e Istituti ubicati fuori dal territorio della Sardegna: non essere beneficiari di altra borsa di studio: nati/e in Sardegna e con la residenza nell’Isola alla data di presentazione della domanda o nati fuori dalla Sardegna e residenti nell’Isola da almeno 5 anni: in possesso di un ISEE del nucleo familiare (Indicatore della Situazione Economica Equivalente), non superiore a 35mila euro: con regolare contratto di locazione, valido per l’Anno Accademico 2020/21; per gli iscritti ad annualità successive alla prima il possesso – alla data del 30 settembre 2020 – dei CFU minimi.

LEGGI ANCHE:  Esodo istriano e crimini di guerra, Roberti: "Revocare Cavalierato a Tito".

La richiesta di contributo dovrà essere presentata a partire dalle ore 10.00 del 18 gennaio 2021 e fino alle ore 13.00 del 7 aprile 2021 unicamente per via telematica attraverso il sistema informatico “SUS – Sportello Unico dei Servizi.

Per poter procedere alla presentazione della richiesta online è necessario che lo studente richiedente il contributo possieda le credenziali di accesso valide sul Sistema di gestione delle identità digitali della Regione Sardegna (Identity Management RAS – IDM RAS). Solo dopo l’identificazione su IDM, lo studente potrà accedere al portale SUS per il caricamento della richiesta.

foto LPLT commons wikipedia