76° Anniversario della Liberazione, Sergio Mattarella: “Ammirevole esempio di coraggio, di solidarietà e di amor patrio”.

In occasione del 76° anniversario della Liberazione il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha deposto una corona d’alloro sulla Tomba del Milite Ignoto, alla presenza dei Presidenti di Senato e Camera, Maria Elisabetta Alberti Casellati e Roberto Fico, del Presidente del Consiglio dei Ministri, Mario Draghi e del Presidente della Corte Costituzionale, Giancarlo Coraggio.

Festa della Liberazione, foto Quirinale.it
Festa della Liberazione, foto Quirinale.it

Al termine della cerimonia, il Capo dello Stato si è recato al Parco 17 aprile 1944 dove ha deposto una corona d’alloro sul monumento che ricorda le vittime del rastrellamento del Quadraro, quartiere insignito della Medaglia d’Oro al Valor Civile: “Centro dei più attivi e organizzati dell’antifascismo, il quartiere Quadraro fu teatro del più feroce rastrellamento da parte delle truppe naziste. L’operazione, scattata all’alba del 17 aprile 1944 e diretta personalmente dal maggiore Kappler, si concluse con la deportazione in Germania di circa un migliaio di uomini, tra i 18 e i 60 anni, costretti a lavorare nelle fabbriche in condizioni disumane. Molti di essi vennero uccisi nei campi di sterminio, altri, fuggiti per unirsi alle formazioni partigiane, caddero in combattimento. Fulgida testimonianza di resistenza all’oppressore ed ammirevole esempio di coraggio, di solidarietà e di amor patrio”.

LEGGI ANCHE:  Le prospettive per l'economia italiana nel biennio 21-22.

foto Quirinale.it