Cookie Consent by FreePrivacyPolicy.com Air Italy, commissione Trasporti: audizione dell'assessore Zedda. - Sardegnagol

Air Italy, commissione Trasporti: audizione dell’assessore Zedda.

La commissione Trasporti, presieduta da Giuseppe Talanas (Forza Italia) si è occupata della vertenza dei lavoratori di Air Italy in una seduta, richiesta dall’opposizione, alla quale ha preso parte l’assessore del Lavoro Alessandra Zedda anche nella sua veste di vice presidente della Regione.

La Zedda, nella sua relazione, ha ricordato il costante impegno della Regione in una vertenza “nazionale” che riguarda la Sardegna, la Lombardia ed il Ministero dei Trasporti. La recentissima costituzione di una newco che ha preso il posto di Alitalia, ha aggiunto, dovrà essere seguita quanto prima da un nuovo piano industriale per verificare le possibilità di inserimento dei lavoratori di Air Italy, che comunque dovranno trovare spazio in qualunque altra iniziativa in materia di trasporto aereo.

LEGGI ANCHE:  CIGD, Zedda: "Evase tutte le domande"

Soffermandosi poi sulle attività svolte dal suo settore di competenza, l’assessore ha comunicato che attraverso l’Aspal sono stati attivati percorsi di alta formazione e politiche attive finalizzati alla valorizzazione delle vocazioni e delle capacità dei lavoratori (155 nel comparto volo e 442 nelle manutenzioni) sia per migliorare la professionalità dei lavoratori, già di valore elevatissimo, che per rinnovare certificazioni e licenze in loro possesso.

“Lo scenario del trasporto aereo è quanto mai aperto ed in rapida evoluzione – ha aggiunto la Zedda – ed il livello nazionale della vertenza deve trovare la Sardegna pronta a valutare con la massima cura ogni ipotesi, presentando al momento opportuno le sue proposte”.

LEGGI ANCHE:  Regioni d'Europa, Zedda: 'Identità sarda valore aggiunto che rafforza politica di coesione"

Nel corso della seduta hanno preso la parola i consiglieri regionali Roberto Li Gioi del M5S, Giuseppe Meloni e Valter Piscedda del Pd, Francesco Agus e Maria Laura Orrù dei Progressisti, Franco Mula del Psd’Az e Giorgio Oppi dell’Udc-Cambiamo. Dal confronto è emersa inoltre la necessità di selezionare con l’impegno e rigore le priorità relative al calendario dei lavori nella parte finale dell’anno, a cominciare dal Piano casa, rispetto al quale è interesse comune esaminare un testo organico ed evitare una nuova proroga.