Viabilità. Viale Marconi verso il senso unico.

Da sabato 12 dicembre sarà modificata la viabilità in una delle arterie più importanti della città: viale Marconi. Una ‘rivoluzione’, per il momento provvisoria, che introdurrà il senso unico di circolazione veicolare in entrata da Quartu Sant’Elena, che partirà dal ponte sul Canale di Terramaini, sino allo svincolo in corrispondenza dell’Asse Mediano.

Con la cancellazione del doppio senso di marcia (che diventerà permanente solo dopo l’analisi dei dati da parte delle amministrazioni interessate) troveranno spazio due corsie preferenziali, in entrambe le direzioni, riservate al trasporto pubblico, nuovi marciapiedi e l’illuminazione pubblica.

La direzione di marcia Cagliari/Quartu verrà garantita dalla Strada Arginale, che si sviluppa dallo svincolo di via Berlino sull’Asse Mediano, sino al ponte sul Terramaini, dove la strada Arginale si innesta sul viale Marconi, prima dello svincolo di Is Pontis Paris.

LEGGI ANCHE:  Viale Marconi a senso unico: sperimentazione rinviata.

Pertanto, per ai conducenti provenienti dall’Asse Mediano (direzione da via Cadello/SS 131, da via San Benedetto e da via Chiabrera etc.) non sarà più possibile immettersi in viale Marconi verso Quartu (nell’attuale semaforo che regola le intersezioni tra le rampe dell’Asse Mdiano e viale Marconi), ma dovrà proseguire sull’Asse Mediano sino allo svincolo con via Berlino. E utilizzando la rampa apposita, immettersi sulla strada Arginale verso Quartu. In alternativa, deviare su via Galvani e utilizzare la via Mercalli per immettersi sulla Strada Arginale.

Allo stesso modo il traffico proveniente dalla direttrice via San Benedetto/viale Marconi: all’intersezione con l’Asse Mediano, potranno immettersi su quest’ultimo, per effetto di una nuova sistemazione e regolamentazione delle fasi semaforiche dell’intersezione e dell’impianto esistente.

LEGGI ANCHE:  Incendi, sopralluogo di Gianni Lampis a Mandas.

Ai veicoli provenienti dalla strada Arginale sarà possibile accedere al viale Marconi (a senso unico) attraverso la via Mercalli, nonché dalla bretella già esistente, e attualmente interdetta, localizzata prima del ponte della Strada Arginale sul Canale di Terramaini.

“Una vera e propria rivoluzione per la mobilità metropolitana”, per il primo cittadino di Cagliari, Paolo Truzzu e per il quale si tratta di “un progetto importante che ha principalmente tre obiettivi: aumentare la sicurezza stradale e ridurre la percentuale di incidentalità, garantire la l’accessibilità di strada e attività commerciali anche a perdoni e infine far defluire il traffico più agevolmente, rendendo al contempo il trasporto pubblico locale più vantaggioso in termini di tempo di percorrenza”.

LEGGI ANCHE:  Scuola, pubblicato il decreto per la gestione dei contagi dopo la fine dello stato di emergenza.