Ucraina, Joe Biden: “L’America si opporrà ai dittatori”.

“Gli Stati Uniti stanno con l’Ucraina” ha affermato il Presidente degli Stati Uniti d’America Joe Biden nel corso del suo primo discorso sullo stato dell’Unione.

“L’America si opporrà ai dittatori. Sei giorni fa, Vladimir Putin ha cercato di scuotere le fondamenta del mondo libero pensando di poterlo piegare, ma ha fatto male i suoi calcoli”. Pensava di poter arrivare in Ucraina facilmente. Invece, ha incontrato un muro di forza che non avrebbe mai immaginato, rappresentato dal popolo ucraino”.

“Nel corso della nostra storia abbiamo imparato una lezione, ovvero quando i dittatori non pagano, causano più caos e i costi e le minacce per l’America e il mondo continuano ad aumentare. Per questo gli alleati fondarono l’alleanza NATO sulle ceneri della seconda guerra mondiale. L’alleanza difensiva doveva portare stabilità e pace in un continente devastato dalla guerra, dove milioni di persone morirono nella follia della guerra di Hitler”.

LEGGI ANCHE:  Ucraina, colloqui USA-UE: "Enormi conseguenze per la Federazione Russa in caso di aggressione".

Biden ha poi affermato che il leader russo ha rifiutato i ripetuti sforzi diplomatici: “Pensava che l’Occidente e la NATO non avrebbero risposto. Pensava di poterci dividere in casa ma si sbagliava. Nella battaglia tra democrazia e autocrazia, le democrazie stanno crescendo al momento e il mondo sta chiaramente scegliendo dalla parte della pace e della sicurezza”.

Gli Stati Uniti, le nazioni dell’Unione Europea, il Regno Unito, il Giappone, l’Australia, il Canada, la Corea, la Nuova Zelanda e persino la Svizzera storicamente neutrale stanno agendo contro Putin, ha evidenziato nel suo intervento il Presidente americano: “Putin è ora più che mai isolato dal mondo. Stiamo tagliando le più grandi banche russe dal sistema finanziario internazionale e stiamo soffocando l’accesso della Russia alla tecnologia, indebolendone la sua forza economica e le sue forze armate negli anni a venire”.

LEGGI ANCHE:  Intelligenza artificiale e controllo, Parlamento europeo: "No alla sorveglianza di massa".

Il presidente ha poi annunciato un’altra sanzione: “Ci uniremo ai nostri alleati nel chiudere lo spazio aereo americano a tutti i voli russi – isolando ulteriormente la Russia -. Il rublo – prosegue – ha perso il 30 per cento del suo valore e il mercato azionario russo il 40 per cento del suo valore. L’economia russa vacilla e la colpa è solo di Putin”.

Biden ha anche parlato delle forze americane schierate in Europa per rassicurare gli alleati della NATO: “Le nostre forze non andranno in Europa per combattere in Ucraina, ma per difendere i nostri alleati della NATO, nel caso in cui Putin decidesse di continuare a spostarsi verso ovest. A tale scopo abbiamo mobilitato le forze di terra americane, gli squadroni aerei e gli schieramenti navali per proteggere i paesi della NATO tra cui Polonia, Romania, Lettonia, Lituania ed Estonia”.

LEGGI ANCHE:  Effetto Ucraina, ministro Difesa slovacco: "Spesa del 2% del PIL per armamenti non è più sufficiente".

foto Elizabeth Kearns / Defense.gov