Trasferta a Torino: non convocati gli uruguaiani Godìn e Caceres.

Dopo la débâcle casalinga rimediata contro l’Udinese e la dura presa di posizione del DS Stefano Capozucca contro “i giocatori non degni di indossare la maglia rossoblù”, il Cagliari si appresta a sfidare la Juventus di Allegri senza l’apporto degli uruguaiani Godìn e Caceres, esclusi dalla rosa dei convocati dal tecnico Walter Mazzarri.

Sono lontani i tempi della Godìn mania

Assenze per nulla di poco conto, alle quali andranno ad aggiungersi quelle di Razvan Marin, espulso contro i friulani, senza contare la legittima apprensione per le condizioni non entusiasmanti di Naithan Nandez e Dalbert.

LEGGI ANCHE:  Dinamo: Kruslin rinnova con i biancoblu.
I convocati contro la Juventus

Una emergenza nell’emergenza, sommando anche il morale che si respira dentro e fuori la società rossoblù, che cade in uno dei momenti più difficili del campionato, data anche la caratura dell’avversario, in piena corsa Champions.

In casa Juve si respira, infatti, tutt’altra aria, come ricordato oggi in conferenza stampa da mister Allegri: “Domani saranno a disposizione gli stessi di Bologna. Stiamo bene fisicamente, la vittoria di sabato ci ha dato uno spirito diverso. Per Dybala non ha senso prendersi dei rischi. Tornerà il 30 dicembre con la squadra così come Danilo, Chiesa e Chiellini, da capire Ramsey che in questo momento è ancora fuori. Kean? Domani dovrebbe giocare, sono soddisfatto della gara che ha fatto a Bologna sotto l’aspetto caratteriale”.

LEGGI ANCHE:  Kean e Bernardeschi affossano il Cagliari di Mazzarri.

foto Cagliari Calcio